Sabato 19 e domenica 20 ottobre torna ad Azzano di Seravezza, la 61esima edizione della Festa della Castagna. Il piccolo borgo apuano è già in fermento. L’appuntamento celebra gli ambìti e gustosi prodotti tipici dell’Alta Versilia, in un’atmosfera di festa e colori autunnali.

Il programma è incentrato sulla gastronomia locale: le specialità tipiche del periodo sono i ciacci con la ricotta, conosciuiti anche come necci, e le caldarroste, che in Versilia si chiamano mondine. Tra gli altri piatti tipici, ci saranno i tagliarini con i fagioli, la sera del sabato, mentre i tordelli saranno protagonisti per il pranzo di domenica, ma non è tutto. Affettati, polenta fritta, grigliate, formaggi e buon vino completeranno, esaltandolo, l’appetitoso e ricco menu’.

Tanti giochi e attrattive anche per i piu’ piccoli: si potrà giocare sui gonfiabili, vedere i rapaci dei Falconieri della Fortezza e i micci dei Cavalieri delle Apuane.

Nel corso della festa, sarà presente un banchetto dove si potranno acquistare gli squisiti dolci casalinghi. Il ricavato sarà impegnato nei lavori di ristrutturazione della Chiesa di Azzano

La festa inizia sabato alle 15:00 e si protrae per la cena delle 19:30. Domenica si parte con il pranzo delle 12:00 e si continua per tutto il pomeriggio. In caso di pioggia la festa sarà spostata alla settimana successiva.

La Festa della Castagna è organizzata, come ogni anno, dalla Pubblica Assistenza Azzano Onlus e gode del patrocinio del Comune di Seravezza.

 

Share