Pubbliche: avanzata richiesta di contributo al Ministero dell’Interno per il progetto da 2,7 milioni di euro di messa in sicurezza della primaria “Frediani”

Per la primaria “Ermenegildo Frediani” il Comune di Seravezza gioca la carta dei fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza degli edifici e del territorio. La domanda è già stata presentata. Riguarda il progetto da 2,7 milioni di euro per l’adeguamento sismico dello storico edificio scolastico di via Vittorio Veneto, inagibile dopo le verifiche di vulnerabilità eseguite lo scorso anno. «L’Amministrazione Comunale continua a perseguire con impegno gli obiettivi che si è posta per la messa in sicurezza di tutti i plessi scolastici e dei principali edifici pubblici», dice l’assessore al Patrimonio Giuliano Bartelletti. «Nello specifico della “Frediani” il lavoro si sta sviluppando in più direzioni: quella del finanziamento da parte della Regione Toscana, con la presenza della scuola seravezzina nella graduatoria di ripartizione dei fondi triennali; quella del contributo da 140 mila euro ottenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che utilizzeremo per la progettazione puntuale dell’intervento di ristrutturazione; quella – maturata appunto in queste settimane – di un auspicato finanziamento da parte del Ministero dell’Interno tramite il bando nazionale dei contributi erariali destinati alla sicurezza degli edifici e del territorio».

Seravezza si colloca nella fascia dei Comuni con popolazione compresa fra i 5.001 e i 25.000 abitanti che può aspirare, secondo il bando ministeriale, a un finanziamento massimo di 2,5 milioni di euro. La dotazione nazionale del fondo ammonta a 400 milioni di euro. «Il progetto della Frediani ha un valore complessivo di poco superiore ai 2,7 milioni di euro», spiega l’assessore Bartelletti. «Una spesa cospicua, che l’eventuale contributo del Ministero dell’Interno ci aiuterebbe ad affrontare in maniera decisiva. Per il momento abbiamo notizia che la domanda presentata lo scorso 5 settembre dagli uffici tecnici comunali risulta correttamente acquisita dal Ministero. Non resta che attendere fiduciosi l’esito della richiesta, pronti a valutare per la “Frediani” e per tutte le altre scuole comunali ogni possibile ed ulteriore opportunità di finanziamento che faciliti le opere di ristrutturazione e di adeguamento. La sicurezza dei cittadini resta una priorità dell’Amministrazione Tarabella. Un tema sul quale il confronto fra amministratori e tecnici è pressoché quotidiano».

Share