Autocertificazione nuovo modulo: cosa cambia, pdf da stampare e compilare

Nuova autocertificazione del Ministero con stretta sugli spostamenti. Qui il modello pdf da stampare e le istruzioni di compilazione.

Autocertificazione nuovo modulo: cosa cambia, pdf da stampare e compilare

Cambia ancora una volta il modulo di autocertificazione per uscire di casa, in linea con la stretta alle sanzioni verso chi si sposta sul territorio ed esce dal Comune in cui abita.

Nella nuova autocertificazione, infatti, scopare tra le motivazioni valide per uscire il “rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” e viene sostituito con la formula “assoluta urgenza”; restano invariati gli altri motivi: salute, lavoro e situazioni di necessità, coma ad esempio fare la spesa.

Chi ha i mezzi a disposizione può stampare e compilare autonomamente l’autocertificazione, altrimenti il modulo viene rilasciato dalle Forze dell’ordine al momento dei controlli a campione, che negli ultimi giorni sono stati moltiplicati, soprattutto per frenare la corsa verso il Sud Italia, dove l’emergenza coronavirus potrebbe avere degli effetti ancor più dannosi a causa dell’inadeguatezza delle strutture sanitarie.

Ecco il nuovo modulo, le sanzioni per chi viola i divieti e cosa si rischia per falsa o mendace autocertificazione.

Autocertificazione: arriva il nuovo modulo

Il Ministero dell’Interno ha messo a disposizione la nuova autocertificazione per gli spostamenti, che sostituisce il vecchio modello dello scorso 17 marzo. Come nella versione precedente, anche qui il dichiarante deve barrare di non essere in stato di quarantena, anche volontaria, e di essere a conoscenza delle conseguenze penali per i trasgressori. Cambiano i motivi che giustificano gli spostamenti:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • assoluta urgenza;
  • situazione di necessità;
  • motivi di salute.

La differenza sostanziale sta nel fatto che adesso scopare tra i motivi il ritorno verso il Comune di residenza, domicilio e abitazione, dato che molti italiani continuano ed effettuare grandi spostamenti nonostante le sanzioni previste. Il Governo, inoltre, nelle prossime ore valuterà se inasprire o meno la multa per chi non rispetta le misure anti-contagio: per ora è prevista l’ammenda di 206 euro o l’arresto fino a tre mesi (ex articolo 650 del Codice penale) ma il Consiglio dei Ministri pensa di aumentare la sanzione pecuniaria fino a 2.000 euro; a questa misura potrebbe anche aggiungersi il sequestro del veicolo con il quale viene commesso il reato.

leggi anche

Coronavirus, 2000 euro di multa per chi esce senza motivo: in arrivo sanzioni più severe

Si ricorda che falsificare l’autocertificazione e compilare con dichiarazioni mendaci espone al rischio della denuncia penale di Falsa attestazione, con reclusione da 1 a 6 anni.

Scarica il modulo pf di autocertificazione aggiornato:

Nuovo modello autocertificazione 23 marzo 2020

Share