Sabato 12 , alle ore 21,30, si terrà nell’Auditorium della Fondazione BML un doppio evento organizzato dalla Cluster:

presentazione in prima assoluta del nuovo CD del grande compositore italiano Paolo Cavallone, ricco di collaborazioni internazionali, e presentazione in prima  assoluta di nove composizioni, scritte da giovani soci Cluster ed eseguite dallo Yugen Ensemble.

Hóros, è il titolo del nuovo album del compositore Paolo Cavallone pubblicato dalla TACTUS di Bologna e  comprende registrazioni effettuate in Italia, Francia e Nuova Zelanda, mirabilmente eseguite da interpreti della scena musicale internazionale come Roberto Fabbriciani, Rohan de Saram, Magnus Andersson, Pascal Gallois, il Quartetto Guadagnini, il gruppo da camera Stroma Ensemble e l’Orchestre Symphonique de Bretagne (OSB), diretti rispettivamente dal neozelandese Hamish McKeich e dal francese Aurélien Azan-Zielinski. Ben due bonus track affidate al sassofono di Gaetano di Bacco e alla chitarra di Antonio D’Augello. Le voci del CD sono quelle di Pietro Becattini, Donato Angelosante e di Nicholas Isherwood, accompagnato da Angelo Ottaviani.

I brani che seguiranno questo importante CD, nel quale troviamo la collaborazione della RAI Com, della Radio New Zeland e dell’Orchestra Sinfonica della Bretagna, sono stati composti per questa occasione dalla “nuove leve” della Cluster. Per l’esattezza Davide Martiello, Dario Ferrante, Francesco D’Agostino, Matteo Tundo, Lorenzo Petrizzo, Michele Barsotti e Stefano Teani che è anche il coordinatore dell’iniziativa. Si tratta di brani che saranno eseguiti alternativamente da  Agnese Manfredini (flauto), Federica Martinelli (percussioni) , Dario Ferrante (live electronics). Tutti facenti parte dello Yugen Ensemble fondato e diretto da Stefano Teani.

L’ingresso è libero, grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

Share