ATTESA PER LO SPETTACOLO DI CRISTINA D’AVENA A CAPANNORI

‘Semplicemente Cristina’ evento clou di ‘Aspettando il 1° maggio’ è in programma domenica 30 aprile alle 19.30 in piazza Aldo Moro

Dopo numerosi sold out in tutta Italia il tour di ‘Semplicemente Cristina’ domenica 30 aprile fa tappa a Capannori. Uno spettacolo incredibile in cui il ritmo incalzante e travolgente della ‘Db day’s band Record’ insieme alla magia del ‘Voices Of Heaven Gospels Choir’ regalano atmosfere uniche e versioni spesso inedite di quelle che vengono considerate le sigle più amate di tutti i tempi, un repertorio di cui Cristina D’Avena è regina incontrastata e che di data in data sa incantare il pubblico di ogni età. ‘Semplicemente Cristina’, spettacolo a marchio Lucca Comics & Games, in programma alle 19.30, è l’evento di punta della manifestazione ‘Aspettando il 1° maggio’, una giornata all’insegna della musica e dei giovani promossa dal Comune di Capannori.

A precedere l’attesissima esibizione di Cristina D’Avena, alle ore 19 ci sarà, in collaborazione con Lucca Comics & Games, la presentazione delle prime date del CNC (campionato nazionale del Cosplay) con la messa in scena di un esclusivo evento legato al mondo del Cosplay e del costuming, vera emanazione culturale del fenomeno. Cosplayer e rappresentanti delle associazioni legate al fenomeno del costuming accompagneranno il pubblico nel loro magico e spensierato mondo.

Il pomeriggio di festa si aprirà con l’esibizione dei gruppi musicali giovanili selezionati dal contest Artemica. A partire dalle ore 15 sul palco di piazza Aldo Moro saliranno Mad Muck, The Cross of Paul, I Poser, FunQver, Sound Head, RojaBloReCK, SITAR, Andrea Brunini. La manifestazione ‘Aspettando il 1° Maggio’ è ad ingresso libero e precederà il Concertone del 1° maggio, che vedrà esibirsi,sempre sul, palco di piazza Aldo Moro, alle 17.30 Sergio Sylvestre e alle 18.30 Nicolò Fabi, Ginevra Di Marco, Nada, Cristina Donà e gli ex CSI (Gianni Maroccolo, Massimo Zamboni e Giorgio Canali), con lo spettacolo ‘Stazioni Lunari’.

 

Share