Assessore Baccelli: più fatti e meno selfie!

La prima uscita pubblica del nuovo assessore regionale lucchese Baccelli, il Convegno sulla “Rigenerazione urbana” è stata una Caporetto.
Dapprima costretto a scusarsi per aver invitato al Convegno un solo Parlamentare del territorio, guarda caso del PD e suo sponsor politico, costringendo anche la Fondazione CRLucca a prenderne le distanze.
Bacchettato poi duramente dal suo collega Assessore regionale della Toscana alle Politiche sociali, Spinelli che lo ha accusato pubblicamente di: “scarsa conoscenza del patrimonio residenziale pubblico”.
Un Convegno sulla Rigenerazione urbana, in salsa PD, sostenuto dalla Fondazione CRLucca, in mezzo al guado del Progetto della Manifattura, assieme al Sindaco Tambellini, che dà del “ridicolo e tragico” ad altri anziché guardarsi allo specchio, per i suoi comportamenti amministrativi.
Pur di trovare una foglia di fico sulla contestata operazione “Coima” si cerca di coinvolge la Regione Toscana in squallide manovre di sostegno, sacrificando la correttezza Istituzionale e l’unità della Giunta Regionale Toscana.
Crediamo che l’assessore Baccelli farebbe bene ad occuparsi dei suoi compiti in Regione visto che non ha ancora mosso un dito per fermare il “blocca tutto” Presidente Sindaco Menesini, per sbloccare i lavori degli Assi viari, del nuovo ponte sul Serchio, del raddoppio della Ferrovia, del Casello di Mugnano.
A livello nazionale sono Conte e i 5Stelle a bloccare miliardi di lavori pubblici: in Lucchesia, è il PD
Sono del PD il Ministro dei lavori pubblici, l’Assessore Regionale alle infrastrutture, il Presidente della Provincia, i Sindaci di Lucca e Capannori. Se i lavori previsti nel nostro territorio, già finanziati da anni, non partono, v’è solo un responsabile: il PD.
Francesco Colucci, Riformisti per Italia Viva

 

Share