ASSEGNI RIVALUTATI PER MOLTI PENSIONATI

Il patronato EPASA-ITACO Cittadini e Imprese invita i pensionati a controllare le proprie mensilità

 

Sono diverse le categorie di pensionati che hanno la possibilità in questo periodo di avere una rivalutazione sulla propria pensione o un’integrazione per i contributi versati.

Il patronato EPASA-ITACO della CNA è intervenuto in questi mesi su molte casistiche che riguardano un buon numero di titolari di pensioni.

“Prima di tutto possiamo parlare dei pensionati che lavorano ancora – ha spiegato Alfredo Marchetti dell’EPASA-ITACO – e che ogni cinque anni hanno diritto al supplemento di pensione con la rivalutazione dei contributi pagati dopo avere lasciato la propria attività. Questo riguarda senz’altro commercianti ed artigiani, ma anche gli ex lavoratori dipendenti. In casi particolari abbiamo fatto recuperare oltre undicimila euro, ma anche se non si arriva a queste somme, l’80% delle persone vede aumentare la propria pensione”.

Oltre al supplemento di pensione è possibile, per i lavoratori autonomi pensionati, chiedere un diverso accredito del servizio militare nella gestione speciale artigiani o commercianti ed un riconteggio che porta ad avere dieci anni di arretrati (il servizio militare deve essere già stato accreditato nella gestione lavoratori dipendenti).

“Le persone che invece hanno la pensione superiore al minimo – ha continuato Marchetti – ma comunque inferiore ai mille euro mensili con 64 anni di età, hanno diritto alla “quattordicesima mensilità; nel caso in cui non sia stata attribuita direttamente si può chiedere l’erogazione su domanda all’INPS”.

Altri due casi interessano un numero consistente di pensionati: l’assegno al nucleo familiare sulla pensione di reversibilità per gli inabili ed il riconteggio della pensione per chi lavorava già prima del 1968 come lavoratore dipendente.

In tutti questi casi è possibile rivolgersi al patronato EPASA-ITACO nelle due sedi CNA di Lucca (tel. 0583/4301114) e di Viareggio (tel. 0584 439038) per valutare insieme ai funzionari le possibilità di ricalcolo e di adeguamento delle proprie pensioni.

 

Share