ASSEGNATI I CONTRIBUTI PER LO SMALTIMENTO DELL’AMIANTO.

NE USUFRUIRANNO 41 CITTADINI di capannori

Sono 41 i cittadini, su un totale di 50 richiedenti, che usufruiranno dei contributi

comunali per lo smaltimento dell’amianto presente nelle loro abitazioni. E’ questo l’esito

del bando pubblicato dall’amministrazione comunale e finanziato con 25 mila euro per

andare incontro a chi deve sostenere dei lavori di bonifica di questo materiale, che fino

agli anni Novanta era molto utilizzato sopratutto per lastre o tegole a copertura dei tetti

o come rivestimento delle tubazioni.

Le nove domande escluse sono quelle giunte cronologicamente più tardi quando

l’intero budget messo a disposizione dal Comune era già andato esaurito.

“Si tratta di un aiuto concreto alle famiglie per aiutarle a risolvere un problema

che occorre affrontare seriamente e che costituisce certamente un ulteriore passo avanti

per migliorare la qualità dell’ambiente e della vita sul nostro territorio – afferma

l’assessore all’ambiente, Mattteo Franceconi -. Questo incentivo vuole contribuire alla

tutela dell’ambiente, perché promuove il corretto smaltimento dell’amianto, e alla

salvaguardia della salute poiché sono note le caratteristiche negative di questo

materiale”.

Il contributo può coprire fino al 60% delle spese previste per la rimozione o lo

smaltimento dell’amianto fino a un massimo di mille euro. Sono ammesse opere nelle

abitazioni private e nelle pertinenze che riguardano demolizioni, sostituzioni,

ristrutturazioni e smaltimento di lastre di copertura di fabbricati, materiali che rivestono

superfici e strutture applicati a spruzzo o cazzuola, rivestimenti isolanti di tubazioni e

caldaie, canne fumarie, serbatoi e simili e pannellature isolanti per pareti o soffitti.

L’assegnazione del contributo sarà comunicato ai beneficiari tramite una

comunicazione da parte del Comune e sarà erogato dietro presentazione della

documentazione necessaria.

Il contributo comunale non è cumulabile con altre agevolazioni.

Share