Artigianato e lavoro, Comune sia protagonista

“Bene il dibattito sull’artigianato artistico e il futuro di questo comparto lanciato da una realtà autorevole come Cna Lucca: anche Pietrasanta, da tempo, sta lavorando per accorciare le distanze fra i luoghi del lavoro, come laboratori e fonderie, e il futuro dello stesso, rappresentato dalle nuove generazioni. E’ un ragionamento che va senz’altro esteso, negli attori e nei contenuti, puntando sul territorio e sulle sue eccellenze”: così il sindaco e assessore alla cultura, Alberto Stefano Giovannetti, interviene riguardo al progetto di alta formazione lanciato alcuni giorni fa dal presidente Andrea Giannecchini.

“Sono fermamente convinto – spiega il primo cittadino – che oggi un Comune abbia il diritto e il dovere di ‘entrare’ nella partita del lavoro. Soprattutto quando si parla di settori che hanno una ricaduta diretta sul proprio territorio o addirittura lo identificano, come l’arte e l’artigianato per Pietrasanta. E perché, dopo le ultime riforme degli enti locali, il Comune è rimasto l’unico, con un certo margine di azione, più vicino al cittadino”.

Pietrasanta, infatti, ha intrapreso da tempo questa strada: “Visito personalmente e con regolarità i laboratori e le fonderie cittadine – ricorda Giovannetti – per essere informato sull’evoluzione del lavoro e delle dinamiche occupazionali. Chiediamo a tutti gli artisti che espongono in città e che hanno bisogno di realizzare le loro opere, di farlo dai nostri artigiani, per favorire commesse e nuove conoscenze professionali. Cerchiamo, appena se ne presenta l’occasione, di creare un contatto diretto fra gli stessi studenti dello ‘Stagi’, i luoghi di lavorazione del marmo e del bronzo e i nostri spazi di cultura, anche quelli in costruzione come il museo Igor Mitoraj”.

Comune protagonista, quindi, ma non da solo: “La Regione Toscana è un attore necessario, come pure i Comuni che più ‘vivono’ di questa professionalità e le associazioni di categoria. Ma il percorso deve partire comunque dagli artigiani, che sono la prima e più autorevole fonte di insegnamento ma anche il punto di arrivo, vicino e immediato, per ricondurre ogni intento a una dimensione economica e, quindi, di lavoro. Nel mezzo c’è sicuramente la formazione, garantita dalle nostre scuole e che, a Pietrasanta, stiamo cercando di sviluppare, ulteriormente e in continuità, attraverso Versilia Format. Questa è una realtà che, quindi, può candidarsi a pieno titolo a ‘braccio operativo’ in questa importantissima partita”.

Share