1573-pinocchio Sabato prossimo sotto il loggiato di palazzo Pretorio uno spettacolo dedicato

al burattino più famoso del mondo. Entrata libera e aperta a tutti.

In anteprima per la città di Lucca arriva “Pinocchio in piazza”, sabato prossimo (17 ottobre) dalle 16.30 alle ore 18 sotto il loggiato di Palazzo Pretorio di piazza San Michele, spettacolo di marionette e burattini  mossi a vista.

Lo spettacolo è realizzato da Antonio Possenti e da Claudio Fantozzi e dall’associazione culturale M.art.A di San Giuliano Terme, con il patrocinio del Comune di Lucca. Ecco, nelle parole degli autori stessi, genesi e significato dello spettacolo:

“L’idea di fare un Pinocchio era già da tempo nell’aria e quest’anno è stato deciso di farla scendere in terra, anzi, per la precisione, in piazza. “Pinocchio in piazza” è uno spettacolo di marionette e burattini che prende dalla storia di Collodi alcuni pezzi, assemblandoli in maniera rapsodica, si parte dalla Balena-Pescecane e si finisce al circo, ed è, come dice il titolo, pensato per una rappresentazione in piazza. Le scene sono poste in cerchio, intorno al pubblico, che passa dall’una all’altra venendo continuamente coinvolto; i personaggi, marionette e pupazzi, sono mossi a vista ed escono dalla scena per interagire con singoli spettatori o tutti insieme. Nelle scene primeggia il mare: il mare in cui Pinocchio sempre si tuffa: prima per dare, spronato da Geppetto, inizio allo spettacolo; poi per sfuggire dalle grinfie di Alidoro e dopo per andare a salvare il babbo sulla barchetta in mezzo all’onde. C’è poi il bosco con la Quercia Grande, il Campo dei Miracoli, la cucina del Pescatore Verde, lo scranno del Giudice-Scimmione ed infine il circo in cui tutti, “attori” e spettatori, diventiamo ciuchini”.

 

Gli autori Antonio Possenti e Claudio Fantozzi si sono incontrati quindici anni fa a Lucca, a Villa Bottini, durante una mostra dedicata da Possenti a Giacomo Puccini: da allora, nei loro incontri, hanno spesso parlato del Teatro di Figura, di cui Fantozzi si diletta nei ritagli di tempo del suo lavoro di ingegnere comunale, e per il quale Possenti ha un debole, tanto che le sue pitture sono spesso una mise en scene di oggetti e figure, tra cui Pinocchio frequentemente compare.

Lo spettacolo è adatto al pubblico di ogni età: i personaggi sono ideati e costruiti da Claudio Fantozzi, che, insieme ad alcuni aiutanti, muoverà le figure, sia sulle scene circostanti, sia, a vista, tra il pubblico. Le scene sono dipinte e decorate da Antonio Possenti. Da segnalare un’invenzione ‘metalettereria’ dello spettacolo, la scena surreale e magica dell’incontro tra Pinocchio e Giacomo Leopardi.

L’entrata a “Pinocchio in piazza” è libera e gratuita.

Share