Arriva a Lucca Yasmeen al Naijar, prima donna araba con disabilità a scalare il Kilimangiaro, che racconterà la situazione attuale in Palestina

Arriva a Lucca Yasmeen al Naijar, prima donna araba con disabilità a scalare il Kilimangiaro. La giovane sarà protagonista dell’iniziativa pubblica “Il sogno della pace in Palestina”, in programma martedì prossimo (2 novembre), alle ore 18,00, nell’auditorium della Casa della Memoria e della Pace sulle Mura Urbane, al Castello di Porta San Donato Nuova. Intervistata da Luisa Gianni, la ragazza racconterà in particolare la situazione attuale nella terra palestinese. A portare i saluti dell’amministrazione saranno il delegato ai diritti Daniele Bianucci, il delegato alla cooperazione internazionale Francesco Lucarini e l’assessora Ilaria Vietina.

L’appuntamento è organizzato dall’Amministrazione comunale assieme a tante associazioni: Assopace Palestina, Centro Zerka Moreno, Amani Nyayo, Libera, Auser, la Città delle donne, Croce Rossa Italiana, Centro missionario diocesano, Centro donna, ARCI, Amnesty International, Kethane, Aeliante e Unicef.

“Yasmeen Al Naijar è la ragazza palestinese che, pur essendo priva di una gamba, è riuscita a scalare il Kilimangiaro – spiegano gli organizzatori – La sua storia di coraggio è ancora più importante, perché è una testimone diretta ed attenta della situazione attuale in Palestina, ed impegnata direttamente a costruire la pace in una terra tanto tormentata”.

Per sostenere le iniziative di Assopace, al termine dell’incontro le associazioni hanno organizzato una cena italo-palestinese presso il ristorante Antica Drogheria in via Elisa, Centro storico. È necessaria la prenotazione al numero 3287651420 o alla mail luisa.gianni64@gmail.com.

Share