ARRESTO PER FURTO DURANTE I CONTROLLI ESTIVI A LUCCA

 

 

Aumentano i controlli della Polizia di stato anche a Lucca durante la fase cruciale della stagione estiva.

Stanotte, all’una, due delle numerose volanti impegnate nel controllo del territorio hanno raggiunto immediatamente una zona del quartiere Sant’Anna dove era stato segnalato un soggetto sospetto.

Individuata l’abitazione, gli agenti si sono avvicinati cautamente, hanno parcheggiato le autovetture a 100 metri di distanza al fine di evitare rumori e mettere in allarme eventuali ladri.

Nell’avvicinarsi a piedi al luogo indicato, gli operatori hanno udito un rumore riconducibile all’infrangersi di un vetro, pertanto hanno circondato l’edificio, sono entrati all’interno del giardino, hanno notato una persona nascosta dietro ad una siepe. Tale soggetto, vistosi scoperto, cercava di allontanarsi in maniera furtiva, ma è stato prontamente fermato dagli agenti.

Immediatamente gli operatori hanno effettuato una perquisizione, a seguito della quale hanno rinvenuto nelle tasche del soggetto un paio di guanti e una torcia. Inoltre, hanno constatato una ferita con fuoriuscita di sangue al dito indice della mano destra del soggetto, il quale cercava di tamponarla con un fazzoletto di carta.

Pertanto, in virtù del rumore sentito poco prima, gli operatori hanno controllato l’edificio rilevando, al piano terra, una porta di accesso con il vetro infranto e, appoggiata a terra una pala in ferro, distante circa 6/7 metri da dove era stato fermato il cittadino rumeno. Da un controllo più accurato, gli agenti con l’ausilio della Polizia Scientifica, hanno rilevato la presenza di numerose macchie ematiche “fresche”, concentrate sulla pala in ferro, sulla porta e sui frammenti di vetro, riconducibili alla ferita della persona fermata. Per quanto sopra le volanti hanno tratto in arresto SIPOS Ionelnato in Romania in data 22/12/1985, soggetto di elevata pericolosità sociale con a carico numerosi precedenti penali e pregiudizi di Polizia per reati contro il patrimonio e inottemperante al provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dalla Prefettura di Cagliari.

Sono in corso indagini per individuare eventuali complici del malvivente.

All’esito della direttissima, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere concedendo i termini a difesa. La prossima udienza è fissata al 26 settembre.

 

(D.V.)

 

 

DSC_9586 logo                   DSC_9577 MOD censor logo                    DSC_9584 logo

Share