Arrestato ladro nascosto in un materasso

LUCCA – Due ladri sono stati arrestati dopo un raid in due abitazioni, da Pieve Santo Stefano a San Macario in Piano. Uno di loro si era nascosto dentro al materasso della camera che aveva affittato come base logistica per compiere furti alla periferia di Lucca.

– FONTENOITV

In manette, per primo è finito Refael Bibaj, 27 anni, albanese e il presunto complice, il connazionale Alfred Lleshi, 24 anni. Da alcuni giorni la squadra mobile stava tenendo d’occhio una Mercedes (poi risultata rubata a Pisa). Gli agenti l’hanno intercettata a Pieve Santo Stefano e i due ladri sono scesi dall’auto fuggendo nella boscaglia. Uno è stato subito bloccato e trovato in possesso di alcuni monili rubati arnesi da scasso. E’ stato così condotto in questura in stato di arresto. Qualche ora dopo l’uomo riceve una chiamata sul cellulare da un numero fisso di Lucca, quello del B&B dove il complice aveva una camera. A quel punto, gli agenti fanno scattare il blitz nella struttura (i cui proprietari erano ovviamente all’oscuro di tutto) ma non trovano nessuno. La mattina seguente gli investigatori tornano nella struttura per una nuova perquisizione. Sembra che l’uomo non ci sia, ma quando due agenti sollevano il materasso a caccia di indizi si rendono conto che è troppo pesante. Dentro, dopo averlo tagliato, si era nascosto il presunto ladro, che è finito anche lui in manette. La polizia lo ha trovato con tre orologi, 2 cellulari, una macchina fotografica e altro materiale provento di furto.

Share