Un sessantenne abitante nel comune di Bagni di Lucca ha denunciato ai Carabinieri di essere stato vittima di una notte di follia. Assediato in casa da una banda di ragazzi del posto in preda ai fumi dell’alcol ed alla violenza. La banda avrebbe assediato il sessantenne dalle 3 di notte fino all’alba lanciando sassi nelle finestre di casa e danneggiando il trattore.

L’uomo si sveglia dal rumore dei sassi nelle persiane. Esce preoccupato in strada e vede delle ombre che si dileguano nel buio. Decide di seguirle ma arrivato faccia a faccia si trova in mezzo alla banda, tutti ragazzi del posto dai 20 ai 30 anni. Uno di loro lo assalta con un pugno colpendolo sulla testa. Fugge terrorizzato ma a quel punto i quattro teppisti lo inseguono e iniziano ad assediarlo in casa lanciando sassi. La violenza viene riversata anche verso il trattore del sessantenne.

Alle 5 del mattino finisce l’assedio ed i quattro teppisti abbandonano la zona.

Questo il racconto al vaglio dei carabinieri che in queste ore stanno verificando cercando conferme.

L’impressione e la precisione nella denuncia sembrano mostrare un quadro drammaticamente veritiero.

Share