Approvato il calendario “Vivi Lucca 2019”: 209 eventi fra musica,sport, convegni, teatro, intrattenimento e tradizione

Sono 209 le proposte culturali e sportive che faranno parte del nuovo calendario unico degli eventi 2019, realizzato dall’amministrazione comunale nel segno della collaborazione e condivisione d’intenti con i moltissimi soggetti produttori di manifestazioni sul territorio lucchese. Grazie alla sesta edizione del bando “Vivi Lucca” pubblicato all’inizio di novembre e chiuso il 3 dicembre scorso, è stato così possibile raccogliere, coordinare e programmare in modo adeguato l’offerta culturale complessiva per l’anno 2019 della città con uno strumento efficace di semplificazione burocratica e di valorizzazione comunicativa.

Vivi Lucca rappresenta bene la ricchezza, la varietà e la vivacità degli appuntamenti cittadini nel corso di tutto il nuovo anno con una rosa vasta e articolata di scelte possibili che vanno dagli eventi di portata internazionale o nazionale a quelli che hanno attrattiva regionale o locale ma comunque fortemente caratterizzanti dello stile delle vocazioni e delle particolarità della città delle Mura. Entrando nel dettaglio ci saranno ben 37 mostre ed eventi espositivi, 33 appuntamenti e festival musicali, 30 eventi di spettacolo o rassegne di spettacolo e intrattenimento, 28 manifestazioni sportive, 17 manifestazioni legate alle frazioni comunali, 17 manifestazioni e rievocazioni storiche, 14 congressi e convegni, 11 appuntamenti di piccolo intrattenimento, 8 gli eventi dedicati ai libri, 6 al sociale e al volontariato, 6 mercatini e due eventi con auto e motori.

“Ringrazio tutte le associazioni, gli operatori culturali e i vari soggetti che hanno partecipato a Vivi Lucca, uno strumento che rende possibile una promozione concorrenziale a livello nazionale con le altre realtà, distribuisce meglio nell’arco dell’anno gli eventi evitando sovrapposizioni, e che valorizza quei soggetti che uniscono le forze e riescono a presentare in sinergia progetti articolati – afferma l’assessore al turismoStefano Ragghianti – Vivi Lucca, oltre a rappresentare il ruolo di coordinamento che deve svolgere il Comune, è anche uno strumento di servizio e semplificazione amministrativa per gli operatori per il rilascio delle autorizzazioni: dagli uffici interni al Comune (suolo pubblico, traffico) agli altri enti, primo fra tutti la Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara. Ringrazio infine i nostri uffici per la celerità con cui le moltissime domande sono state esaminate e valutate ”.


Tra le 243 proposte presentate la commissione ne ha selezionate 209 che rispondevano ai requisiti del bando. A questi eventi il Comune darà il proprio supporto in diversi modi: dal patrocinio non oneroso al contributo economico fino al 70% delle spese, dal riconoscimento di benefici economici indiretti (ad esempio la concessione di sale a titolo gratuito) fino alla compartecipazione o alla convenzione. Per promuovere e far conoscere complessivamente il calendario sarà realizzata una brochure che suddivide le manifestazioni durante le diverse stagioni. La brochure sarà poi distribuita nelle strutture comunali, nei punti di accoglienza turistica e nelle diverse sedi delle associazioni di categoria per la diffusione nei negozi, alberghi e ristoranti. Il calendario unico sarà inoltre diffuso attraverso i mezzi web gestiti dall’ufficio turismo e attraverso la pagina Facebook: viviluccaevent&experience.

Share