Approvata la convenzione con il Ministero dell’Università e della Ricerca per la statizzazione dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Boccherini

Nella giunta comunale di ieri (martedì 12 aprile) è stata approvata la convenzione per il perfezionamento della statizzazione dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Luigi Boccherini” di Lucca. Il documento prima della firma sarà sottoposto all’approvazione definitiva del Consiglio comunale e prevede l’assegnazione di beni, oneri e responsabilità.

In particolare il Comune di Lucca conferma l’uso gratuito delle sedi dell’Istituto, ossia Palazzo Lippi e chiesa – auditorium del Suffragio per la durata di 99 anni con rinnovo automatico. Tutte le spese relative agli immobili, di manutenzione ordinaria e straordinaria, e le utenze saranno invece a carico dell’Istituto che sarà responsabile della conduzione degli immobili e dovrà pertanto dotarsi di una polizza assicurativa adeguata.

I beni mobili già in dotazione, individuati da un apposito inventario, passano in proprietà all’Istituto ed eccezione di quelli di valore storico – culturale. La biblioteca già compresa nel fondo di dotazione iniziale viene trasferita in proprietà all’Istituto ma la parte storica della stessa costituito dalle quattro raccolte Fondo Puccini, Fondo Bottini, Fondo Musica Sacra e Fondo antico restano di proprietà del Comune di Lucca e vengono affidate all’Istituto per finalità culturali, di studio e ricerca.

Non sussistono posizioni debitorie pregresse di cui il Comune di Lucca debba farsi carico. L’amministrazione comunale si impegna a riconoscere un contributo di 200mila euro l’anno fino al 2024 a sostegno della conclusione del processo di statizzazione. Da parte sua il Ministero dell’Università e della Ricerca provvederà a sostenere gli oneri per le spese del personale in pianta organica e per le restanti risorse destinate alle istituzioni AFAM (alta formazione artistica e musicale) a cui appartiene l’Istituto Boccherini.

Share