Appennino Pistoiese, 5 cantieri del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord,

per un investimento totale che supera 1 milione e 200mila euro grazie ai
finanziamenti dell’Unione europea: cresce la sicurezza idraulica, si
rilancia economia e occupazione

Grazie ai finanziamenti ricercati ed ottenuti sulla linea di stanziamento
del Piano di sviluppo rurale, il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord può
investire nell’Appennino Pistoiese più di un milione e 200mila euro: per la
realizzazione di cinque progetti (tutti in corso di realizzazione, o
addirittura già conclusi), che fanno crescere la sicurezza idrogeologica e,
contemporaneamente, contribuiscono alla ripresa economica. Perché gli
interventi idrogeologici creano lavoro ed occupazione.

Di tutto questo si è parlato stamani (venerdì 19 ottobre), nel corso di
un’assemblea pubblica che si è svolta presso la sala consiliare del Comune
di San Marcello-Piteglio. All’appuntamento, assieme a tantissimi cittadini,
erano presenti il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi, col
vicepresidente Enrico Bertelli e i tecnici; e il presidente dell’Unione dei
Comuni dell’Appennino Pistoiese, Luca Marmo.

“Complessivamente, grazie ai finanziamenti del PSR, il Consorzio sta
realizzando sull’intero comprensorio di competenza ben 88 progetti di
prevenzione, per un investimento totale di 18milioni di euro – ha spiegato
il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi – Si tratta di risorse in più,
rispetto a quelle già investite dall’Ente consortile per le opere di
manutenzione ordinaria, grazie al contributo di bonifica. E stiamo portando
avanti i cantieri in maniera particolarmente efficace: la velocità media dei
tempi di esecuzione di ogni singolo lotto è inferiore ai 180 giorni. Sono
129 i professionisti che stanno lavorando con noi per questi lavori (più di
200 sono stati quelli invitati alle gare per le assegnazioni); 56 le ditte
che stanno operando (con 194 aziende invitate alle gare)”.
“E’ una soddisfazione ospitare il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, che
è un Ente con cui la nostra area ha un rapporto particolarmente stretto – ha
sottolineato il presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Pistoiese,
Luca Marmo – Questa collaborazione è decisiva, perché ci sta permettendo di
risolvere una serie di criticità idrauliche. Stringere e mantenere le
sinergie tra soggetti istituzionali è la via giusta, per realizzare progetti
importanti per il territorio”.

Ecco il quadro degli interventi nell’Appennino Pistoiese.
Abetone-Cutigliano, due interventi sul Torrente Lima (cantiere già concluso
a valle di Rivoreta, per un investimento di 22omila euro; cantiere in
partenza in località Pian di Rivoreta-Albinelli, per un investimento di
270mila euro). San Marcello-Piteglio, Torrente Lima (in località Tistino,
cantiere concluso, investimento di 200mila euro), Rio delle Lame (245mila
euro, cantiere concluso), Torrente Limestre (cantiere concluso, 270mila
euro).

Share