APPELLO AL VOTO, IMPEGNO PER STAZZEMA 2024, MAURIZIO VERONA SINDACO

 

Costruire un futuro per la nostra montagna:

un impegno per i prossimi anni che vogliamo portare in fondo

 

Siamo arrivati al termine di una campagna elettorale che negli ultimi giorni si è riempita di pochi contenuti e tante denigrazioni volte a screditare il nostro lavoro senza proporre niente. Noi crediamo nel valore della buona amministrazione e dell’esperienza, del vivere il territorio giorno per giorno e crediamo che per amministrare un luogo bisogna amarlo e abitarci. Con il territorio di Stazzema abbiamo un rapporto intenso, ne conosciamo le potenzialità, ogni angolo ed anche alcuni difetti, come l’attaccamento smisurato di ciascuno al proprio campanile, che è poi la sua ricchezza ed il motivo per cui ancora oggi si sceglie di impegnarsi e vivere qua. La nostra lista si chiama “Impegno per Stazzema 2024”e contiene i tre cardini che hanno spinto tante persone a sostenere la mia ricandidatura a sindaco e tanti amici ad affiancarmi: l’impegno, il territorio e il futuro.

La  montagna ha bisogno di un impegno speciale, perché tutto è un po’ più difficile: andare a scuola, al lavoro, avere accesso ai servizi, ma è una difficoltà che non ci spaventa. Abbiamo iniziato la messa in sicurezza di tutta la viabilità che proseguirà con risorse che abbiamo già assegnate.

Abbiamo iniziato un percorso che vogliamo terminare per avere una scuola di eccellenza non solo dal punto di vista della didattica, come accade da anni, ma anche negli spazi a disposizione per i nostri ragazzi e i nostri insegnanti. Ci stiamo riuscendo con un progetto di ampliamento dell’Istituto di circa 2 milioni di euro che include l’efficientamento energetico della struttura e con un altro finanziamento di 1,5 milioni la struttura sarà sicuro anche dal punto di vista sismico. Poi toccherà ad altri edifici scolastici come quello di Mulina (1.050.000 € ) e Terrinca (950.000).

Dopo aver ristrutturato la palestra, rinnoveremo anche gli spogliatoi del campo sportivo di Retignano: vogliamo che questi spazi sportivi siano il luogo in cui i nostri bambini possano crescere sani e con i valori dello sport, lavorando per avere dei settori giovanili di diverse discipline.

A breve avremo la banda larga in gran parte del territorio e wifi libero  negli spazi pubblici. E’ avviato il procedimento amministrativo per la copertura della telefonia mobile per Farnocchia, Stazzema e Levigliani con la collocazione di un traliccio nel capoluogo e al campo sportivo.

Con l’approvazione dei piani di bacino di iniziativa pubblica, a cui arriviamo con un metodo di partecipazione diffusa, stiamo garantendo lavoro alle aziende estrattive, dando una prospettiva di lavoro ed occupazione, e allo stesso tempo salvaguardando l’ambiente.

Con il nuovo Piano Strutturale vi saranno più opportunità per le aziende che investono in una agricoltura di qualità, creando per i prodotti della terra e dell’estrazione un Marchio Alta Versilia perché la ricchezza prodotta non vada altrove e si possano costruire qua le ragioni per i nostri giovani per rimanere e fare i figli.

Vogliamo una Stazzema capace di essere solidale, un patto tra generazioni perché nessuno si senta solo in un luogo in cui sono ancora vivi i legami tra le persone, mantenendo tutti i servizi del nostro presidio di Pontestazzemese ed ampliandoli.

Vogliamo proseguire nel cercare risorse per realizzare un  PIANO di MESSA in SICUREZZA dell’Alta Versilia, partendo dalle viabilità per cui abbiamo già le risorse come quella per Gallena. Con il nuovo piano strutturale favoriremo la possibilità di realizzare piccole strutture essenziali, tra cui le infrastrutture rurali, per lo sviluppo e la gestione del territorio

Abbiamo consegnato ai nostri cittadini uno spazio per grandi eventi culturali come il Palazzo della Cultura di Cardoso in cui abbiamo svolto centinaia di eventi, mostre, presentazioni, feste, esposizioni, gettando un seme per il futuro: al Palazzo daremo una gestione autonoma e nuovi spazi per la creatività e per i cittadini . La musica che pervade i nostri paesi deve crescere con rassegne sempre più importanti.

Abbiamo valorizzato con iniziative la montagna con un Festival annuale dedicato che vogliamo far crescere: realizzeremo percorsi di sentieri legati alla nostra storia, percorsi legati al turismo religioso, alle vicende della Seconda Guerra Mondiale, percorsi che riscoprono il nostro patrimonio archeominerario che possono essere una opportunità per il futuro. Sosteniamo e sosterremo le feste tradizionali dei nostri paesi e le rievocazioni storiche che possono essere una risorsa per il nostro territorio.

Le nostre montagne, sistema carsico dell’ Antro del Corchia che vogliamo valorizzare con un Museo Multimediale della speleologia. i sentieri, i grandi eventi come Wine Art , il Solstizio, l’Antico Borgo Rivive, i nuovi percorsi per l’arrampicata possono essere una grande ricchezza non solo ambientale, ma per una economia locale per una comunità che è viva e forte. Abbiamo gettato le basi per un grande progetto di recupero strutturale degli edifici nei nostri borghi per creare un’accoglienza diffusa che faccia ricadere i benefici sul territorio, nei borghi per dare ai nostri giovani una prospettiva, qui, nel luogo in cui sono cresciuti.

Vogliamo rafforzare il ruolo che è assegnato a Stazzema di guida sui temi della democrazia, legalità, della costruzione di un futuro senza più guerre, impegnandoci nel dibattito quotidiano a difesa di questi valori, perché poggiando sulla memoria, si possa costruire un mondo migliore .

 

Ho sempre abitato a Stazzema perché credo che abitare qua sia un valore aggiunto nella mia vita e non una difficoltà: ho avuto l’onore cinque anni fa di essere chiamato a diventare il primo cittadino con una squadra di giovani ed esperti che ha fatto bene.

Chiediamo di rinnovarci la fiducia per concludere questo percorso al meglio:  un gruppo di persone preparate, che amano questi luoghi, motivate, all’altezza del futuro e delle sfide che ci aspettano.

Share