Aperitivo Mediceo: scopriamo le erbe selvatiche buone da mangiare

Torna domani lunedì 6 agosto alle 18:30 il consueto appuntamento con l’Aperitivo Mediceo nell’affascinante scenario dei giardini di Palazzo Mediceo a Seravezza. Con l’aiuto del padrone di casa Fabrizio Diolaiuti, accompagnato dal musicista Dino Mancino, entreremo nel fantastico mondo delle erbe spontanee: pimpinelle, acetoselle, “piscia a letto”, ingrassaporci e molte altre. Grazie a esperti del luogo conosceremo i mille modi in cui queste erbe selvatiche si possono utilizzare: dall’uso medicinale, veterinario e cosmetico a quello liquoristico, artigianale e domestico. Ma soprattutto scopriremo quali piatti possiamo cucinare con i cosiddetti “erbi”.
In passato la raccolta di erbe e piante spontanee commestibili per la preparazione delle pietanze rappresentava la norma. Si tratta di una buona abitudine che negli ultimi tempi è stata riscoperta, anche grazie a “Selvaggia” la prima e unica manifestazione italiana sulle erbe spontanee nata quattro anni fa a Castelnuovo Garfagnana.
Gli ospiti di questo Aperitivo Mediceo saranno Paolo Emilio Tomei, docente del dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Pisa e autore del libro “Piante di Uso Etnobotanico in Toscana”, Ivo Poli, esperto di etnobotanica e tradizioni popolari, Elso e Rolando Bellandi dell’Antica Norcineria “Podere alle Pianacce” e Andrea Tagliasacchi, sindaco di Castelnuovo di Garfagnana. La famiglia Gherardi del ristorante La Loggia di Pomezzana nel Comune di Stazzema preparerà una degustazione di zuppe con erbi, utilizzando anche i prodotti della Antica Norcineria Bellandi sempre a base di erbe spontanee come il condimento e il salame “selvaggio”.

Share