ANTIPASTO DA VERI CHEF PER UNA CENA IMPORTANTE

la foto serve per darvi un’idea, ma non è quello,vi racconto un antipasto da servire agli amici e farli restare a bocca aperta, lo potete preparare un pochino prima e tenerlo in fresco, su tagliere personale o piatto abbastanza largo è un piatto che può sembrare rustico ma invece è molto raffinato, poi o una pastasciutta o un secondo solamente, dolcino e caffè, cena speciale con gli amici.

Innanzitutto i salumi devono essere i meglio, bresaola, prosciutto, coppa, pecorino di tre stagionature diverse.

Nel tagliere mettete tre piccoli spicchi di pecorino da semistagionato a stagionato con accanto un cucchiaino colmo di marmellata di more, una fetta di prosciutto dolce e una di prosciutto con pepe, una fetta di salame toscano macinato grosso e una di salamino a macinatura media di quello nel budello naturale.


Una fetta di coppa magra o di bresaola la ripiegate in modo da fare un calice, al suo interno mettete una mousse di formaggio spalmabile mescolato con un pò di ricotta e un nonnulla di gorgonzola (si deve pensare che c’è ma non ce ne dobbiamo accorgere) lavorato bene e sbattuto con la forchetta per fargli prendere aria, si può usare anche il mascarpone come formaggio molle.

Al centro del piatto va una cocotte con delle verdure, magari in agrodolce, anche cipolline o pomodorini acerbi fatti in casa scottandoli nell’aceto e vino per pochi minuti e poi messi sott’olio.

Crostini, uno di fegatini toscani (si trova anche salsa già pronta) e uno di una concassé di pomodori maturi e sodi, con alcune foglioline di rucola e conditi con aceto balsamico, olio, sale e pepe, il pane passato in forno due minuti.

Disponete tutto nel piatto, mettete anche due fiorellini edibili o un ciuffetto di nepitella o un rametto di peporino ancora meglio.

I commensali rimarranno sorpresi soprattutto dal pecorino con la marmellata e dalle vostre salsine.

Badate bene, si fà prima a preparare questo piatto che a leggere la ricetta.

FONTE EZIO LUCCHESI

Share