Antichi mestieri: la lavandaia.

La lavandaia lavava i panni e li andava a risciacquare al fiume con qualsiasi tempo e temperatura, e con l’avvicinarsi della fine della buona stagione arrivava anche il problema di dover stare al freddo e a mollo nell’acqua gelata. La lavandaia di mestiere andava per famiglie a raccogliere i panni sporchi da lavare, li metteva a mollo nell’acqua calda con la cenere e poi si portava al torrente per iniziare la sua opera di risciacquo.
.Dopo aver finito di lavare, i panni venivano stesi sull’erba o su fili sostenuti da pali, ad asciugare. I ferri del mestiere erano la cenere del camino ” la liscivia” l’acqua del torrente e tanto “olio di gomito” per strofinare e sbattere i panni sulle assi o sulla grandi pietre sistemate sulla riva.
la campagna appena ieri

Share