ANDREA BONFANTI  – Così non ci siamo!

L’emergenza #coronavirus non è ancora finita, siamo nel pieno del picco e vedo troppa gente in giro.
Non è il momento di rilassarsi, non è il momento di abbassare la guardia. Lo hanno ribadito anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il responsabile del Dipartimento Protezione Civile Angelo Borrelli.

E’ vero che l’incremento dei nuovi contagi giornalieri è in flessione (segno che le misure stanno iniziando ad avere effetto) ma ci sono ancora più di 700 morti al giorno!
Insomma siamo ancora dentro questa brutta tragedia e se vogliamo superarla dobbiamo continuare a rispettare le regole.
Teniamo duro, non roviniamo tutto ora.
Ve lo chiedo per noi, per le persone che stanno lavorando esposte a mille rischi, per chi lotta tra la vita e la morte, per i nostri bimbi che non ce la fanno più a stare in casa.

La Polizia Municipale e i Carabinieri stanno girando e hanno già fermato diverse persone che non aveva ben compreso la gravità della situazione. Facciamo però che ci dimostriamo maturi e che capiamo come comportarci prima di prendere un verbale che va da 600 a 3000 euro.

Io ho fiducia che saremo responsabili e sapremo uscirci insieme: come dico sempre è una questione di rispetto verso se stessi e gli altri.

Share