Ancora denunce di carenza di personale all’Ospedale Versilia

E’ del 30 ottobre scorso la comunicazione del sindacato Fials indirizzata alla Procura della Repubblica di Lucca sulla denuncia di carenza di personale all’Ospedale Versilia. Questo è  l’ ulteriore atto che fa seguito alle reiterate segnalazioni ormai da tempo portate avanti dal sindacato e dal Comitato Sanità Pubblica Versilia insieme al Comitato Sanità Versilia Storica, in merito alle criticità delle Medicine del Presidio Ospedaliero. Di fronte alle croniche carenze di organico l’Azienda Sanitaria fin ora ha sopperito con l’assunzione di personale fornito dalle agenzie interinali e solo per periodi brevissimi (da un giorno a dieci giorni),  non risolvendo però’ in tal modo il disagio organizzativo ed il forte stress fra i dipendenti in servizio. Nel mese di ottobre si è registrata la mancanza di 8 operatori socio sanitari ed i posti letti per i pazienti che stazionano al p.s. sono risultati insufficienti.  Per tamponare l’emergenza si è pensato di aumentare 4 posti letto nella Medicina oncologica.  La politica dei tagli alla spesa sanitaria che ha comportato la riduzione dei posti letto, la mancanza ormai cronica d’infermieri, oss e medici, il depotenziamento delle attività territoriali che svolgevano un ruolo di filtro per il Ps impedendone il sovraffollamento, ha creato una situazione insostenibile per tutti, sia per i lavoratori sia per l’utenza.

Le misure adottate sono solo un rimedio palliativo alla criticità evidenziate e dimostrano ancora una volta la mancanza di volontà dell’Azienda Sanitaria di risolvere il problema in maniera definitiva.

 

Share