Anche Rifiuti Zero contro il pirogassificatore KME

CAPANNORI – A poco più di una settimana di distanza da quando il consiglio regionale ha votato ad unanimità un documento che invita la Regione ad istituire un tavolo istituzionale ed a valutare in sostanza soluzioni diverse per il piano energetico di KME, che riguarda la realizzazione del pirogassificatore che bruci pulper per produrre energia elettrica.

– fontenoitv

 

Anche altri comitati dei cittadini contrari al Pirogassificatore per mezzo di Rossano Ercolini, presidente dell’associazione Zero Waste Europe e coordinatore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero scoprono le carte e iniziano a far emergere le proprie ragioni per dire no; altri elementi da fare avere agli enti autorizzativi che stanno valutando il progetto dell’azienda, nel processo di autorizzazione che in questo momento prevede la ricezione delle eventuali osservazioni e controdeduzioni al piano.

La presentazione si è svolta presso il Centro ricerca Rifiuti Zero a Segromigno in Monte a Capannori. Aperta da Rossano Ercolini per conto di Ambiente e Futuro, Zero Waste Italy, Zero Waste Europe e del Movimento La Libellula, ecco alcuni dei motivi, secondo lo stesso Ercolini, per cui si invita la Regione e gli enti preposti a dire no al pirogassificatore di Formaci di Barga:

 

Share