incendio Monte Serra, mozione unanime chiede risorse per risarcimento privati e aziende

In commissione passa il testo unificato, la Giunta regionale dovrà attivarsi presso il Governo per lo stanziamento urgente, in aggiunta ai fondi già attivati dalla Regione

 

COMMISSIONI – Reperire e stanziare con urgenza le risorse, ulteriori rispetto a quelle messe in campo dalla Regione, necessarie a sostenere i privati, il settore agricolo e le aziende produttive danneggiate nell’incendio che ha interessato l’area dei monti pisani lo scorso 24 settembre. È quanto chiede la mozione firmata dai consiglieri Alessandra Nardini, Andrea Pieroni, Antonio Mazzeo, Francesco Gazzetti, Serena Spinelli, Tommaso Fattori  e Paolo Sarti, che la commissione Ambiente, guidata da Stefano Baccelli, ha approvato all’unanimità. Il testo è il risultato di un lavoro svolto tra i diversi consiglieri su due differenti mozioni, poi confluite in quella votata oggi, martedì 16 aprile.

 

 

 

 

 

Nel dispositivo, si chiede alla Giunta di attivarsi presso il Governo centrale per mettere in atto una capillare operazione di formazione professionale rivolta a tutti gli operatori del settore, ma anche a rimuovere la clausola d’invarianza finanziaria per la spesa pubblica prevista per la legge in materia di ‘ecoreati’ e per la legge 132/2016 (Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente e disciplina dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale).

L’intervento dell’esecutivo regionale è richiesto anche per stimolare e favorire il completamento degli interventi di messa in sicurezza del territorio sul rischio di dissesto idrogeologico, anche in considerazione del mancato riconoscimento dello stato di emergenza nazionale.

Share