Ambiente, abbattuto un acero secco a Stiava

L’ufficio ambiente, dopo aver effettuato una puntuale ricognizione su precisa indicazione dell’amministrazione comunale sugli alberi presenti sul territorio, ha individuato alcune piante pericolanti da abbattere.

Stamani è stato tagliato un primo albero: gli operai del Comune sono intervenuti per segare un grande acero a Stiava tra via Matteotti e via Emilia sud, nei pressi del mobilificio Rossi. Un albero ormai secco da tempo e a rischio crollo che rappresentava un pericolo per la viabilità e per i pedoni in transito sulla strada della frazione massarosese.

Nonostante le scarse risorse che ci impediscono di ricorrere ad una ditta esterna per fare tutti i tagli necessari – spiega il sindaco di Massarosa Alberto Coluccini – abbiamo dato mandato all’ufficio tecnico e all’ufficio ambiente di provvedere al taglio degli alberi e delle piante a rischio crollo. Inoltre, come già spiegato nelle settimane scorse, abbiamo trovato un accordo con Anas perchè tagli a proprie spese le sei piante pericolanti individuate lungo la via Sarzanese, nonostante la strada sia passata di compentenza comunale. Stiamo facendo il possibile per mantenere un territorio pulito, ordinato e sicuro. E tutto senza spese accessorie per il Comune di Massarosa”, conclude il primo cittadino.

Share