Alzare i tassi per fermare l’inflazione?

 

Gli economisti alla prova dei fatti hanno dimostrato una credibilità (attenzione: quella mostrata e ostentata in tv!! Non quella di tanti scienziati e studiosi che dedicano la loro vita allo studio serio per tutta la vita, non per acquisire quella visibilità che nel mondo digitale sembra essere la sola via per fare soldi!!) pari a quella dei virologi!

Questa vale massimamente con i politici. E la riprova sono state le lezioni francesi e quelle amministrative in Italia, che hanno fatto registrare una partecipazione di poco superiore al 40%: in pratica il fallimento della democrazia! Questo perché la sovraesposizione mediatica, i continui messaggi, dichiarazioni, messaggi, post, #…

Spesso contraddittori, dove uno nega l’altro o pare tale…e poi le precisazioni, le smentite…

Insomma viviamo in un caos informativo dove le persone comuni fanno fatica a seguire le contraddizioni degli “informatori”.

Per esempio: il PCI per diventare attraverso Cosa 1, Cosa 2, PDS…PD, cioè: da ex partito filosovietico ad una Democrazia Cristiana spesso alla destra delle posizioni politiche del vecchio Scudo Crociato, ci ha messo una ventina d’anni.

La Lega di Bossi e poi di Salvini per passare da secessionista, ultranordista, antieuropeista ed antiRoma, assolutamente antimmigrazione, a qualcosa di indefinito, ma molto diverso, una decina d’anni.

I 5 Stelle, da scardinatori di parlamenti come “fossero scatolette di tonno o sardine” ai più feroci atlantisti, europeisti, “poltronisti” circa tre anni.

 

Gli economisti, specie nelle loro previsioni, sono un po’, come quelli che vendono i numeri al lotto, che vien da pensare: se li conoscessero davvero, perché venderli in televisione per guadagnare da vivere?

Adesso, la Lagarde (ma se il nuovo che avanza, ed io ci credo è il Femminismo e la Donna, che portano davvero un vento di innovazione perché ai vertici europei c’è un olandese, a quelli economici una francese, per dieci anni a capo della maggior potenza europea c’è stata la Merkel e mai si vede un’italiana?) ci dice con quel suo fare “arguto”, che sta alzando i tassi per fermare l’inflazione.

Naturalmente io non sono un economista, né mai vorrei esserlo! ma leggendo qua e là, ho capito che si alzano i tassi quando c’è una corsa al credito per un’economia in fase se non esplosiva, perlomeno espansiva!

Vi pare che con la recessione che viviamo almeno noi italiani, dove gli stipendi in 30 anni sono diminuiti almeno del 3% (contro un aumento in Germani a e in Francia di circa il 30% alla faccia dell’Europa Unita e di Prodi che quando pronunciava la parola “Europa” sembrava che assaporasse il pistacchio di un’enorme mortadella bolognese come si trova solo al primo autogrill italiano, proprio alle porte di Bologna!!), dove dal 2008 si va costantemente indietro, dove abbiamo il Covid da due anni e mezzo, ed anche la peste suina, dove siamo stati costretti ad inventare il reddito di cittadinanza per dar da mangiare ad una fetta importante di gioventù, il bonus edilizio per non far tornare in Albania qualche milione di muratori, dove se chiude il gas la Russia non abbiamo neanche una canna per suicidarsi (mentre la Francia ha il nucleare e la Germania il doppio delle nostre risorse eoliche e solari nonostante sia leggermente più a nord), con una crisi irreversibile del ceto medio portato verso  il basso e quello “bottegaio” portato all’estinzione come i Panda, con le tasse (con il Covid hanno chiuso qualcosa come 7000 bar e l’unico piccolo artigiano che sopravvive bene è uno che stampa cartelli affittasi e vendesi…) dove i vigili urbani sono impegnati notte e giorno attorno a milioni di rotonde inutili e dannose a far cassa con autovelox che indignano la popolazione, invece che nell’educazione stradale e la cortesia su strade dove le litigiosità aumenta di giorno in giorno…vi pare che questo sia uno scenario espansivo dove aumentando il costo del denaro (che le banche non danno quasi più a prestito se uno non ha garanzie almeno tre volte superiori!! E di tante banche italiane si sente dire che…soprattutto con certe esposizioni verso la Russia…) ecco vi pare che l’inflazione si riduca??

O l’obbiettivo è un altro??!

 

Share