Altri tre indagati oltre a Giovannetti: “Fiduciosi nell’archiviazione”

PIETRASANTA – Non solo il sindaco Alberto Giovannetti ma anche altre tre persone tra ex amministratori e funzionari sono indagati nell’inchiesta aperta dalla Procura di Lucca dopo gli esposti presentati uno anno fa dalle forze di opposizione del Pd su presunti conflitti di interessi nell’affidamento di incarichi pubblici da parte del Comune.

Indagato per abuso d’ufficio l’ex segretario comunale Michele Parenti e un funzionario della Pietrasanta Sviluppo. Indagato per falso ideologico, oltre al primo cittadino, anche l’ex amministratore unico della società in house Claudio Viviani, già segretario della Lega, che al pari del sindaco  al momento della nomina nel 2015  avrebbe dichiarato in maniera mendace di non avere elementi di incompatibilità con la carica pubblica. Risultano invece una quarantina di lavori affidati alle ditte di Viviani durante il periodo del suo mandato (terminato nel 2020).

Per Giovannetti si contestano sette incarichi affidati con determina dirigenziale alle aziende di famiglia prima della sua elezione a sindaco. L’avvocato difensore Sandro Guerra, che ha già depositato una memoria difensiva, è fiducioso che il pm Enrico Corucci chieda l’archiviazione “vista l’infondatezza delle accuse.”

fontenoitv

Share