ALTOPASCIO – Sono iniziati i lavori di Acque SpA per la sostituzione della condotta idrica in via Ferranti

 

Un intervento improcrastinabile e fondamentale per il miglioramento del servizio, sia in termini di qualità che di continuità. Negli ultimi mesi, lungo la tubazione di via Ferranti, si erano infatti verificati diversi guasti, segno di come quel tratto di infrastruttura, ormai deteriorato, fosse di fatto giunto a “fine vita”.

Per questa ragione, mentre da un lato il gestore idrico svolgeva “interventi tampone” per risanare i guasti, dall’altro era già stata programmata la completa sostituzione di 850 metri di condotta, nonché il rifacimento degli allacci privati presso le utenze.

 

L’intervento comporta un investimento di circa 140mila euro. Nelle settimane scorse sono terminate come da programma le pratiche necessarie all’inizio delle attività (assegnazione dei lavori all’impresa esecutrice, richiesta dei permessi per la posa in opera della nuova condotta, etc.), ora le operazioni sono pronte a entrare nel vivo. Grazie a questo intervento, per il futuro sarà possibile ottenere una drastica riduzione del numero di guasti.

 

“La necessità di intervenire su via Ferranti – spiega l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente, Daniel Toci – è nota da tempo: è stata una delle prime segnalazioni che mi furono presentate una volta insediato e oggi riusciamo finalmente a dare una risposta certa ai cittadini della zona. Qua, infatti, si registravano un numero di guasti all’anno superiore alla media ed è quindi diventato subito chiaro che fosse opportuno procedere con i lavori. Quando c’è un problema facciamo di tutto per risolverlo, perché garantire un servizio idrico funzionante ed efficiente è uno degli impegni primari di un’amministrazione pubblica.

 

 

 

Purtroppo ad Altopascio abbiamo ereditato una situazione molto complessa per quanto riguarda le condotte idriche e fognarie, conseguenza di una prolificazione urbanistica non supportata da adeguamenti e opere compensatorie anche per quanto riguarda i servizi primari. Noi da un paio di anni, grazie a una programmazione puntuale sviluppata insieme con Acque, stiamo intervenendo su tanta parte del territorio, partendo proprio dalle situazioni più critiche”.

 

Salvo imprevisti tecnici o condizioni meteo sfavorevoli, i lavori termineranno indicativamente entro la metà di aprile. Non ci saranno comunque modifiche alla viabilità né particolari disagi per la circolazione.

Share