AD ALTOPASCIO SI PRESENTA IL LIBRO  “IL BURATTINAIO DELL’ULTIMO ZAR” DI MARCO NATALIZI


Appuntamento domani alle 21 al Loggiato Mediceo di piazza Garibaldiunnamed-42

 

 

Altopascio, 20 ottobre 2016 – Ci sono storie che anche a distanza di secoli continuano a suscitare curiosità e fascino in chi le ascolta. Una di queste è la storia di Grigorij Efimovic Rasputin, mistico russo, legatissimo alla famiglia dei Romanov e consigliere privato di Nicola II di Russia. Una figura che domani, venerdì 21, alle 21 al Loggiato Mediceo di piazza Garibaldi, ad Altopascio, verrà raccontata da Marco Natalizi, autore del libro “Il burattinaio dell’ultimo zar” (Salerno Editore).

 

Il libro, presentato da Marzia Riccomi, assessore alla cultura del Comune di Altopascio, ripercorre la vita dell’uomo che si considerava un santo, ossessionato dalla religione e, forse, dal potere. Rasputin riuscì nella scalata sociale, dalla Siberia ai più esclusivi salotti di San Pietroburgo, stringendo un’alleanza di ferro con la famiglia reale. A 100 anni dalla sua morte, Natalizi, professore di Storia dell’Europa orientale all’Università di Siena e direttore della Fondazione Mario Tobino di Lucca, cerca di rispondere ad alcune domande che ancora turbano la leggenda di Rasputin: che ruolo ha avuto nella tragica fine dei Romanov? Di quali appoggi e protezioni godeva il “mistico errante”?

 

Share