ALTOPASCIO E SOLIDARIETÀ, GRAZIE ALLA FESTA DEL PANE RACCOLTI 5MILA EURO

Il ricavato della due giorni sarà devoluto in beneficenza  alle associazioni e ai gruppi Caritas che operano sul territorio

 

Altopascio, 28 settembre 2018 – Un successo senza mezzi termini, una vittoria per tutta Altopascio, una staffetta della solidarietà che anche quest’anno ha centrato l’obiettivo. La Festa del pane 2018 ha visto l’adesione di tutto il paese – frazioni, associazioni, aziende, cittadini -, che ha partecipato con gioia ed entusiasmo, permettendo anche di raccogliere una cifra importante da destinare in beneficenza. Infatti, sono ben 5mila euro i fondi raccolti dalla vendita del pane e del pranzo/cena preparati dai comitati paesani di Spianate, Marginone e Badia Pozzeveri, risorse che saranno devolute in beneficenza alle associazioni e ai Gruppi Caritas che operano sul territorio per sostenere la loro preziosa attività sociale.

Un risultato reso possibile anche grazie alle aziende che hanno voluto supportare l’amministrazione D’Ambrosio in questa iniziativa accollandosi parte delle spese: non solo Panitaly, con i forni in piazza della Magione, ma anche Conad del Tirreno, che ha donato tutti i prodotti necessari per preparare i pranzi e le cene. Rispetto allo scorso anno, poi, l’amministrazione comunale ha scelto di coinvolgere maggiormente anche gli esercizi commerciali, che hanno quindi potuto organizzare momenti conviviali in autonomia, rendendo ancora più vivo il paese, in un periodo dell’anno tradizionalmente considerato di “bassa stagione”.

«È stata davvero la festa di tutto il paese – aggiungono il sindaco Sara D’Ambrosio, l’assessore al commercio e alla cultura, Martina Cagliari, e l’assessore al sociale, Ilaria Sorini-. Dalla ProLoco di Spianate che ha seguito tutti gli aspetti organizzativi a Panitaly che ha voluto fortemente integrarsi nella nostra comunità; da Conad che ha messo a disposizione gratuitamente le materie prime per i piatti tipici preparati dai comitati paesani fino ai commercianti, che hanno ricreato un’atmosfera di festa e di convivialità con le loro vetrine, e ai cittadini, che con i loro acquisti consentiranno alle realtà sociali altopascesi di sostenere un numero più alto di famiglie bisognose. A tutti va il nostro più sentito ringraziamento: quando Altopascio riscopre il senso della comunità sa fare cose bellissime».

Share