Altopascio abbatte la tassa sul suolo pubblico

 

ALTOPASCIO – La giunta D’Ambrosio ha approvato una delibera per dimezzare il balzello che va a colpire proprio le attivita’ che hanno avuto piu’ difficolta’ durante il periodo pandemico. La soddisfazione di Confcommercio

Riduzione del 50 per cento della tassa fino a 20 metri quadri di suolo pubblico per le attività che intendono allestire tavoli all’aperto o organizzare eventi sotto le stelle, dal 1° aprile fino al 30 settembre. E’ la strategia dell’amministrazione D’Ambrosio di Altopascio per la stagione estiva. Per le attività presenti nelle piazze, inoltre, il comune dà anche la possibilità di estendersi fino a 100 metri quadri in occasione degli appuntamenti estivi, mentre sono allo studio ulteriori misure per sostenere il mondo commerciale, artigianale e della piccola-piccolissima impresa .
«La necessità di regolamentare la concessione di suolo pubblico – spiega il sindaco Sara D’Ambrosio – è alla base della volonta’ di gestire le varie e diverse necessità delle nostre attività commerciali. Sulla scelta di Altopascio hanno espresso
apprezzamento Confcommercio e i suoi sindacati provinciali di Fipe baristi e Fipe ristoratori. “si tratta di un segnale di supporto e vicinanza concreto nei confronti di attività commerciali che sono fra le categorie più colpite dalle chiusure legate al covid.

Share