10 MILIONI DI EURO PER TRE PROGETTI AD ALTOPASCIO IMG_6432

Approvate le delibere per i progetti della media di Altopascio e la primaria di Marginone
 
ALTOPASCIO, 30 giugno 2018 – La nuova scuola media di Altopascio, che dovrà sorgere proprio di fronte al nuovo palazzetto dello sport, e la nuova primaria di Marginone completamente ripensata: ecco i progetti che la giunta D’Ambrosio ha presentato al bando regionale che mette a disposizione delle amministrazioni locali fondi europei per l’edilizia scolastica. Una richiesta complessiva di oltre 10 milioni di euro per tre strutture strategiche e fondamentali per l’intero territorio.
Tre interventi molto attesi dalla cittadinanza di Altopascio, i cui progetti preliminari e documenti di fattibilità sono stati approvati in giunta, che, nell’obiettivo dell’amministrazione, permetteranno al Comune, qualora arrivassero i finanziamenti, di cambiare volto e offrire ai suoi abitanti più giovani e ai suoi sportivi strutture moderne, adeguate alle esigenze e indirizzate verso una crescita continua della comunità.
«Con questi progetti – commenta il Sindaco, Sara D’Ambrosio – confermiamo il nostro impegno per cambiare il volto di Altopascio, far rinascere e rinnovare il nostro paese da tutti i punti di vista. Per la scuola media abbiamo approvato il progetto di fattibilità; per il palazzetto, invece, abbiamo il progetto definitivo, mentre, per la scuola primaria di Marginone, abbiamo presentato il documento di fattibilità per realizzare una nuova struttura nella frazione, in quanto gli adeguamenti necessari su quella esistente sono più costosi della nuova edificazione.
La scuola media di Altopascio, per anni, è rimasta nel libro dei sogni: con il nostro impegno faremo di tutto per trasformarla in realtà. Allo stesso modo la primaria di Marginone dovrà essere, nella nostra ottica, una struttura moderna e sicura. Infine, il palazzetto dello sport, che sorgerà nella stessa zona della scuola media del capoluogo, rappresenta un’occasione importante di crescita per tutti noi. Sarà la casa dello sport praticato a vari livelli, un luogo aperto e vissuto dalle scuole, dagli atleti e dai giovani, un polo ricreativo e di aggregazione».
I TRE PROGETTI. La scuola media di Altopascio, il cui edificio principale risale al 1928, non offre più la possibilità di ampliamento né è dotata di spazi adeguati per il parcheggio. I due edifici, quello principale e la sezione più moderna realizzata nel 2005, non sono collegati da idonei giunti sismici, mentre gli impianti esistenti non garantiscono più versatilità ed efficienza.  Consumi elevati e incapacità di ospitare adeguatamente la popolazione giovanile altopascese completano il quadro di una scuola ormai non più adatta alle esigenze di un comune in crescita. Con un intervento complessivo di 5 milioni e 800 mila euro, il nuovo polo scolastico si sposterà da piazza Gramsci a via Francesco d’Assisi, con un edificio completamente nuovo, adeguato alle più recenti normative in tema di sicurezza e capace di offrire agli studenti un luogo all’avanguardia dal punto di vista didattico e sicuro, dove poter crescere e studiare.
Analogamente anche per la scuola primaria di Marginone durante gli anni si sono susseguiti adeguamenti e lavori strutturali che hanno alterato l’impianto originario senza però dare agli studenti, agli insegnanti e ai lavoratori della scuola un edificio all’altezza delle necessità.
Per la scuola, pertanto, è stato deciso di puntare sulla strada della realizzazione ex novo, per un totale di 2 milioni di euro, poiché l’adeguamento complessivo avrebbe un costo superiore.
Il nuovo palazzetto, infine, sarà polifunzionale, adatto per basket (serie C maschile e B femminile), pallavolo (serie B maschile e femminile), calcio a cinque (serie B maschile e A femminile), pattinaggio e dovrà soddisfare anche l’utilizzo e le esigenze delle strutture scolastiche. Soprattutto, poi, sarà adatto per ospitare e organizzare attività agonistiche da parte delle tante realtà sportive operanti e attive ad Altopascio e potrà accogliere fino a 450 spettatori. Un progetto complesso e all’avanguardia, per un importo totale di 3 milioni di euro.
«A scuola – aggiunge l’assessore alla scuola, Ilaria Sorini – si forma e si guarda al futuro e si costruiscono le basi della nostra comunità. Lo facciamo con gli interventi e i progetti per l’edilizia scolastica  e lo facciamo anche con le politiche giovanili, scolastiche e sociali, con le quali rispondiamo alle esigenze dei nostri cittadini più giovani e delle loro famiglie, come, per esempio,  il percorso Tu qui, di sostegno alla genitorialità o i tanti eventi che abbiamo previsto per il Luglio altopascese 2018 dedicati proprio ai ragazzi».

Share