Alluvione Versilia-Garfagnana: 25 anni dopo, una mostra ricorda la tragedia e la ricostruzione –

Alluvione Versilia-Garfagnana: 25 anni dopo, una mostra ricorda la tragedia e la ricostruzione
Conferenza stampa al palazzo del Pegaso martedì 15 giugno, alle 12.30, con il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, Vannino Chiti, Paolo Fontanelli e amministratori dei Comuni di Stazzema, Seravezza, Forte dei Marmi e Pietrasanta

 

Firenze – Una mostra per commemorare i 25 anni dall’alluvione che causò 13 morti, tragedia di un territorio che ha saputo essere anche esempio di ricostruzione. Il 19 giugno 1996 i territori della Versilia e della Garfagnana furono colpiti dalla furia delle acque: fu tempo di devastazione, paura dell’abbandono e poi speranza di rinascita e ricostruzione. Per questo, un quarto di secolo dopo, ci si ritrova per ricordare le vittime e, insieme, la risposta che seppero dare le istituzioni e la popolazione. Nasce così una mostra diffusa tra Stazzema (18 giugno-11 luglio), Seravezza (18 giugno-11 luglio), Forte dei Marmi (8 giugno-1° agosto) e Pietrasanta (19 giugno-11 luglio).

La mostra sarà presentata martedì 15 giugno alle 12,30, nella sala consiliare del palazzo del Pegaso. Saranno presenti il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, con l’ex vicepresidente del Senato, all’epoca presidente della Regione, Vannino Chiti, e l’ex sindaco di Pisa Paolo Fontanelli, che fu subcommissario per la ricostruzione; il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, l’assessore alla cultura, Serena Vincenti; l’assessore alla cultura del Comune di Seravezza, Giacomo Genovesi; la vicesindaca di Forte dei Marmi, Graziella Polacci; gli artisti Gennifer Deri e Michele Pardini; Lorenzo Belli curatore della mostra.

Share