ALLERTA METEO dalle ore 00.00 alle ore 23.59 di Mercoledì 26 Aprile 2017, sul territorio lucchese

allerta-meteo-02-640x2341-1728x800_c

ALLERTA METEO PIOGGIA dalle ore 00.00 Mercoledì, 26 Aprile 2017 alle ore 23.59 Mercoledì, 26 Aprile 2017

SI RACCOMANDA OGNI ATTENZIONE ED ACCORGIMENTO PRESSO LE PROPRIE ABITAZIONI E IN CASO DI SPOSTAMENTO CON VEICOLI
PIOGGIA: oggi, martedì, deboli piogge continue sulle zone di nord-ovest con cumulati medi non significativi. Domani già dalle prime ore, piogge diffuse e persistenti sulle province settentrionali (Ms, Lu, Pt). Piogge a carattere più sparso sulle altre zone dalla mattina. Occasionalmente le piogge potranno assumere il carattere di rovescio o temporale nella seconda parte della giornata sulle zone prossime alla costa centro-settentrionale.
Cumulati previsti nelle 24 ore di domani:
province di Lu, Ms: medi significativi, massimi fino a elevati in prossimità dei rilievi appenninici
provincia di Pt: medi fino a significativi, massimi fino a elevati in prossimità dei rilievi appenninici
province di Fi, Po e parte delle restanti zone settentrionali: medi fino a significativi
altrove: non significativi.

Criticità Giallo: Possibilità di innesco di frane superficiali/colate rapide di detriti o fango in bacini di dimensioni limitate e ruscellamenti superficiali anche con trasporto di materiale con conseguenti possibili danni localizzati alle infrastrutture, edifici e attività agricole, cantieri, insediamenti civili e industriali esposti; possibile innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti, ecc); possibile scorrimento superficiale delle acque nelle strade con fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane e con possibile tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse, dei locali interrati e di quelli posti a pian terreno lungo le vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; possibili temporanee interruzioni della rete stradale e/o ferroviaria in prossimità di impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, etc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; possibili limitati danni alle opere idraulichee di difesa delle sponde, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti civili e industriali in alveo; possibili criticità connesse a localizzate cadute massi.

Share