Gli agricoltori della provincia di Lucca chiedono aiuto per far fronte a questa ondata di siccità che non sembra mollare la presa.

«Abbiamo scritto – spiega il presidente della Cia Toscana Nord, Piero Tartagni – alla Provincia, affinché si faccia portavoce delle necessità dei nostri agricoltori con la Regione Toscana. Quello che chiediamo è un aiuto che si dovrebbe concretizzare nell’assegnazionePiero Tartagni supplementare da parte dell’ente regionale di carburante agricolo per poter irrigare i campi».

L’andamento climatico dell’estate in corso, infatti, è stato caratterizzato da una forte riduzione delle precipitazioni e dalla persistenza di temperature ben al di sopra della media stagionale: questo ha costretto gli agricoltori della provincia di Lucca a un imprevisto maggior consumo di carburante agricolo agevolato.

«Quello che abbiamo chiesto alla Provincia – conclude Tartagni – è di intervenire tempestivamente con la Regione affinché venga data attuazione al decreto dirigenziale che prevede l’assegnazione supplementare di 200 litri di carburante agricolo per ogni ettaro di terreno, nel caso si debba ricorrere alla cosiddetta ‘irrigazione di soccorso’. Tale erogazione permetterebbe ai nostri agricoltori di poter affrontare il perdurare di questa mancanza di pioggia senza subire danni troppo ingenti».

Share