Alla vigilia di #OlbiaLucchese parla Guido Pagliuca

“La gara contro l’Imolese deve insegnarci ancora una volta che nelle partite di questo girone non sono concesse distrazioni o cali di concentrazione. La prestazione è stata bellissima sotto l’aspetto del gioco prodotto e delle occasioni da gol create, ma la consapevolezza che le partite finiscono quando l’arbitro fischia deve essere ben consolidata. E ancora di più deve essere consolidata la mentalità di giocare pensando esclusivamente alla prestazione individuale e di squadra, senza pensare al risultato, che dipende da tanti fattori. La prestazione, quella sì, dipende sempre da ognuno di noi. E’ un campionato difficile in cui ogni azione, ogni occasione ed ogni singolo contrasto possono modificare l’esito di una partita.
La settimana ci ha concesso poco tempo per recuperare, ma durante gli allenamenti non sono mancate come sempre intensità e voglia di lavorare da parte del gruppo. Dobbiamo valutare le condizioni degli infortunati come Papini, Zanchetta e Picchi, oltre al possibile minutaggio dei due nuovi arrivati.
Affrontiamo quindi la trasferta di Olbia con consapevolezza e attenzione, con ritmo e intensità per tutta la durata della gara. I ragazzi sono stati bravi ancora una volta a mettermi in difficoltà nelle scelte e abbiamo diverse opzioni da valutare per la formazione iniziale. Ma partiamo da una grande certezza: chi andrà in campo darà il massimo per questa maglia”.

 

Share