Alla vigilia di #GrossetoLucchese parla Guido Pagliuca

“La partita di Carrara è l’ennesima prova che in questo campionato non si deve mai abbassare la guardia. Ogni pallone, giocata o contrasto possono fare la differenza tra vincere o perdere le partite. Quello che non deve mai mancare è la prestazione, raggiunta tramite gli obiettivi personali di ognuno.
Questi ragazzi hanno ottenuto risultati e soddisfazioni importanti in questa stagione, grazie al loro lavoro, all’entusiasmo e al prezioso legame che si è creato nello spogliatoio. Le ultime due partite di questo campionato possono rappresentare il coronamento di un obiettivo impensabile ad inizio della stagione ed abbiamo il dovere di continuare a giocare come sappiamo e come vogliamo per noi stessi e per i nostri tifosi.
Contro il Grosseto sarà una gara difficilissima, con una posta in palio molto alta. Recuperiamo Semprini e decideremo nelle prossime ore se e come impiegarlo, valutando al meglio le sue condizioni. Abbiamo qualche giocatore che non ha ancora recuperato gli acciacchi dell’ultima gara, come Visconti e dei giocatori in diffida che ci fanno ragionare nell’ottica delle due partite. Inoltre abbiamo un gruppo al quale riconosciamo il grande lavoro svolto in questo campionato, dove tutti meriterebbero di giocare. Nelle prossime ore con lo staff ultimeremo le valutazioni sul resto della formazione.
Ci sono ragazzi come Quirini, un 2003 importante che tra l’altro è di Lucca, un giocatore come Zanchetta che ha finalmente recuperato a pieno dopo un lunghissimo infortunio e un ragazzo giovanissimo come D’Ancona che sono un patrimonio per la società e mi farebbe piacere dare a loro la possibilità di debuttare in questo campionato.
A Grosseto ritroveremo in presenza la nostra curva, che è stata splendida anche sabato al ritorno da Carrara, circondando i ragazzi di un affetto e di un supporto bellissimo. Sono stati il nostro valore aggiunto e lo saranno fino alla fine di questa stagione”.

 

Share