Alessandria, arrestato l’assassino della donna carbonizzata nella sua auto

 

Il giovane di 24 anni ha confessato e poi anche aiutato gli inquirenti a trovare nuovi reperti

 

Si chiama Luca Orlandi, è un giovane 24enne, di Sale, in provincia di Alessandria, alla confluenza del Tanaro nel Po. La scorsa notte la Procura della Repubblica di Alessandria ne ha disposto il fermo: ha confessato l’omicidio di Norma Megardi, 75 anni dello stesso paese. Si è presentato spontaneamente con i suoi legali Stefano Bagnera e Paolo Amisano, alla caserma Scapaccino di Alessandria, sede del comando provinciale dei carabinieri. Il fermo è scattato intorno alle 2,30: dopo essere stato interrogato a lungo, il giovane ha confessato di aver ucciso Norma Megardi in seguito a un litigio.

Le indagini erano scattate dopo il ritrovamento – lunedì scorso 20 Giugno – del cadavere carbonizzato della donna nella sua auto.

Nel corso del primo interrogatorio, l’uomo ha ammesso la sua colpevolezza, aiutando gli inquirenti a trovare ulteriori reperti. I reati che gli vengono contestati sono quelli di omicidio volontario, incendio e distruzione di cadavere.

Oggi 25 giugno sarà condotto davanti al giudice per le indagini preliminari di Alessandria per l’udienza di convalida.

Avrebbe investito e ucciso la donna con l’auto, dopo un litigio.

Share