Al via la seconda edizione di Artown.

La mostra di arte moderna, che è stata organizzata per la prima volta la scorsa estate nella casermetta San Frediano recuperando opere di proprietà del Comune e riscuotendo un notevole successo di pubblico, replica quest’anno a partire da martedì 19 giugno.

Artown, Collezione d’Arte della Città di Lucca – spiega una delle coordinatrici dei lavori, la pittrice lucchese Cinzia Coronese – è un evento storico che vede concretizzarsi dopo 40 anni l’intento di quella che è stata l’Associazione Lucchese di Arti Figurative che donò le prime 129 opere per costituire il Museo Civico di Arte Moderna della nostra città. E’ stato un impegno lungo e meticoloso che ha coinvolto in prima persona, oltre a me, la presidente di Arte in Lucca,il sindaco, il capo di gabinetto ed il presidente dell’Operadelle Mura (che ha finanziato i lavori nella casermetta), assieme a tutto il consiglio direttivo di Arte in Lucca e al Gruppo Memoria(sempre di Arte in Lucca) abbiamo cercato le opere dentro le varie sedi comunali, istituti scolastici con il “Boccherini” ed altri ancora. Infine le abbiamo catalogate, le abbiamo depositate in una stanza di Palazzo Parensi (gentilmente concessa dal Comune) e qui è iniziato il lavoro di pulitura, di restauro e di lucidatura delle opere sotto la guida della restauratrice Eleonora Rossi. E finalmente ecco che le prime 60 opere sono state messe in mostra grazie al gruppo degli allestitori e dall’8 giugno scorso, giorno dell’inaugurazione, gli associati stanno tenendo aperta la mostra. (D.V.)

Share