CAPANNORI – AL VIA IL 5 OTTOBRE IL SERVIZIO MENSA PER SCUOLE DELL’INFANZIA E PRIMARIE. MASSIMO RISPETTO DELLE NORME ANTI COVID 19

Sanificazione delle superfici prima e dopo i pasti

Partirà regolarmente lunedì 5 ottobre il servizio mensa per le scuole dell’infanzia e le scuole primarie di Capannori. Il servizio di refezione scolastica, di cui usufruiranno oltre 2.000 bambini, si svolgerà con un nuova procedura appositamente studiata per garantire il massimo rispetto delle norme anti Covid 19, e quindi la sicurezza di studenti e operatori scolastici, concordata tra l’amministrazione comunale, Cir Food, la ditta che gestisce il servizio, e i dirigenti scolastici con la consulenza dello studio ‘Giubilesi e associati’. Per garantire la massima sicurezza il personale di Cir Food che opererà nelle scuole si è adeguato ai monitoraggi sanitari per Covid 19 con le modalità previste dal sistema scolastico e durante il servizio indosserà i dispositivi di sicurezza individuali. Le superfici utilizzate per il consumo dei pasti saranno inoltre sanificate sia prima che dopo il pasto con prodotti rispondenti agli standard dettati dalle linee guida di riferimento in materia.
Anche quest’anno vengono assicurati pasti di qualità secondo menù bilanciati realizzati anche con prodotti biologici e di filiera corta locale che ruotano ogni quattro settimane e variano secondo la stagione. Per ogni pasto è previsto un primo piatto, un secondo ed un contorno. Sono inoltre previste diete speciali sanitarie o relative ad esigenze legate a scelte etiche e religiose. I menù del mese di ottobre sono consultabili sul sito del Comune nella sezione ‘Educazione e istruzione’- Servizio mensa.

I bambini consumeranno il proprio pasto in classe sul proprio banchino evitando così di recarsi nei locali mensa per non entrare in contatto con bambini di altre classi. Al momento dell’arrivo del carrello con i pasti caldi all’ingresso della classe i bambini usciranno per andare ad igienizzarsi le mani e al loro ritorno troveranno il banchino igienizzato e apparecchiato con una tovaglietta, il tovagliolo, le posate (in acciaio o compostabili), il pane e la frutta. A ciascuno sarà poi consegnato un piatto tripartito realizzato in materiale compostabile o lavabile contenente un primo, un secondo e il contorno. Un pasto quindi che sarà ‘plastic free’ nel pieno rispetto dell’ambiente. Al termine del pranzo i bambini usciranno dall’aula e il personale di Cir Food provvederà a fare l’igienizzazione utilizzando prodotti disinfettanti conformi ai rapporti dell’Istituto Superiore di Sanità

Nelle scuole dell’infanzia di Capannori, Borgonuovo, Lunata e Colognora il servizio mensa sarà svolto nei refettori con due turni mensa nelle stesse modalità degli scorsi anni, ovvero servizio al tavolo, ma con vassoio lavabile e posate in acciaio. Anche in questo caso è prevista l’igienizzazione delle superfici.

 

Anche quest’anno i bambini e le bambine delle nostre scuole potranno usufruire di un servizio mensa di alta qualità, nonostante le difficoltà create dal rispetto delle norme anti Covid 19 – spiega l’assessore alle politiche educative Francesco Cecchetti -, In collaborazione con Cir Food e i dirigenti scolastici abbiamo infatti messo a punto un sistema che rispetta tutti i protocolli di sicurezza previsti per garantire la tranquillità di alunni, operatori scolastici e famiglie. Siamo riusciti a scongiurare lunch box e monoporzioni assicurando ai bambini pasti caldi, completi e di alta qualità e a mettere al bando l’utilizzo della plastica prevedendo l’uso di materiali compostabili o lavabili in coerenza con le politiche ambientali portate avanti dal nostro ente. Con la ripartenza del servizio vengono inoltre mantenuti i posti di lavoro dell’azienda che gestisce il servizio e questo è un aspetto per noi di grande importanza.Per offrire un servizio mensa in sicurezza abbiamo dovuto investire consistenti risorse aggiuntive rispetto allo scorso anno scolastico, mantenendo però invariate le tariffe per le famiglie. Una scelta per non gravare sulle tasche delle famiglie in questo momento di difficoltà”.

Share