AL VIA DOMENICA 9 SETTEMBRE IL CONCORSO GASTRONOMICO NAZIONALE ‘IL PIATTO FORTE’ CON LA PRIMA SFIDA TRA I CUOCHI

ALL’OSTELLO ‘LA SALANA’

Il cooking show itinerante prevede altre due sfide ed una finalissima in programma

il 13 ottobre alla Tenuta Spadaro di Gragnano

Inizia domenica prossima con la prima sfida tra provetti cuochi in programma all’ostello ‘La Salana’ di Capannori la terza edizione de ‘Il Piatto Forte’ il concorso gastronomico nazionale aperto a tutti gli appassionati di cucina tra i 18 e i 39 anni, organizzato dall’associazione Donatori di sangue Vallisneri in collaborazione con Comune di Capannori, Cir Food, Associazione cuochi lucchesi, A.I.S (associazione italiana sommelier) – Associazione Di Testa Mia hpg nell’ambito del progetto “Gustare Locale”.

A sfidarsi ai fornelli saranno Lorenzo Neri con il piatto “Filetto di maiale cotto con mele renette e cipolle di tropea servito sormontato da una pallina di gelato al curry e mandorle tostate” e Leticia Crippa con il piatto “Polpette di fagioli rossi con ripieno di carne e olive nere alla salsa di pomodoro” (per la prenotazione 340 6607949).

Dalla sfida uscirà un vincitore che dovrà poi confrontarsi con i vincitori delle due altre sfide in programma nel mese di settembre in altrettanti ristoranti della Piana di Lucca durante la finalissima del concorso in programma alla Tenuta Spadaro di Gragnano sabato 13 ottobre.


“C’è attesa per l’inizio della terza edizione di questa bella iniziativa nata per stimolare e valorizzare la creatività e le competenze dei giovani nell’ambito dell’arte culinaria ai quali viene data l’opportunità di accrescere la propria esperienza e la propria professionalità –
afferma l’assessore alle politiche giovanili, Lia Miccichè -. Un evento nato dai giovani per i giovani che nelle prime due edizioni ha riscosso grande successo che sono certo si ripeterà anche per questa edizione. Faccio un ‘in bocca al lupo’ a tutti i partecipanti”.


Giuria e criteri di giudizio: i preparati e le ricette saranno valutati da un’apposita giuria formata da tre componenti: giuria popolare (il pubblico a cena), giuria tecnica (un esperto gastronomo o uno chef o un giornalista del settore) e il titolare o gestore del ristorante. La giuria, le cui componenti hanno pari pesi, valuterà la presentazione, gli aspetti gustativi e l’intensità della percezione in base ad appositi criteri e punteggi.

Premiazione: la premiazione avverrà contestualmente alla finale del 13 ottobre alla Tenuta Spadaro di Gragnano. Di seguito i premi: primo classificato: esperienza in cucina con Antonino Canavacciuolo, Corso Sommelier di Primo Livello con la delegazione AIS Lucca, ingresso gratuito al Vinitaly 2019; secondo classificato: selezione di cibi e vini pregiati per un valore di 250 euro e ingresso gratuito al Vinitaly 2019. Terzo classificato: selezione di cibi e vini pregiati per un valore di 100 euro e ingresso gratuito al Vinitaly 2019.

La giuria si riserverà il diritto di assegnare eventuali premi speciali a coloro che si sapranno distinguere per particolari meriti.

Share