Allegati

Al centro le vicende del calcio durante la Resistenza, fra cui quella di Erbstein
GIOVEDì 25 OTTOBRE AL TEATRO ARTE’ LO SPETTACOLO  “STORIA DI UNA REPUBBLICA”

Nell’ambito della rassegna “Teatro e memoria” promossa dal Comune di Capannori domani (giovedì 25 ottobre) alle ore 21 al teatro Artè di Capannori andrà in scena lo spettacolo “Storia di una Repubblica”. La rappresentazione è a  cura di Teatri della resistenza di Dario Focardi e vede le musiche originali di Davide Gironimi con Dario Focardi (voce) e Davide Gironimi (fisarmonica). L’ingresso è libero.

In “Storia di una Repubblica” c’è il pallone, lo sport più amato dagli italiani. C’è il pallone e poi c’è la Resistenza. E i due si confondono nel racconto perché entrambi sono “giochi” collettivi e in un continuo intrecciarsi gli affetti e i ricordi della guerra si mescolano all’odore del prato e alle linee bianche di gesso del campo di un calcio ancora povero e pieno di passione. “Storia di una Repubblica” è la storia di Arpad Weisz e della sua tragica fine, è la storia di Erno Erbstein e della sua fantastica Lucchese antifascista, è la storia di Alexander Trusevich e dei suoi eroici compagni della Dynamo Kiev, è la storia di Bruno Neri che morì da calciatore partigiano.

Per informazioni: Polo culturale Artémisia 0583/936427.

Share