AL CLUB VELICO PIETRASANTA È CAMBIATO IL VENTO. UNDICI REGATE E SPIAGGIA PLASTIC FREE

Foto Club Velico Pietrasanta

Pietrasanta_ Il debutto a Marina in Fiore con il “simulatore” di una barca per bambini (Optimist) collegato alla prima di undici regate ha segnato uno spartiacque, è il caso di dirlo, tra passato, presente e quella che sarà il futuro del Club Velico di Marina di Pietrasanta.

Con la nuova presidenza di Gianluca Duranti il vento è cambiato. “Il Club Velico ha potenzialità enormi e deve diventare un punto di riferimento anche per la comunità partecipando – spiega Duranti – alla vita della città e dei suoi eventi. Marina in Fiore è stato un bel momento per tornare di nuovo tra la gente, promuovere i corsi per i bambini ed i ragazzi, ma anche per gli adulti”. Undici saranno le regate organizzate da qui alla fine dell’estate. La prossima è in agenda sabato 15 giugno in occasione della Festa di S. Antonio.

La regata porta il nome del santo protettore dei marinai. Poi domenica 30 giugno e così via. “Più attività significa più movimento, anche per la nostra città e per la nostra Versilia in termini di presenze, turisti ed appassionati. – va avanti Duranti – E noi vogliamo essere protagonisti anche in questo senso. Undici eventi sono una bella partenza”.

Il Club Velico è stato tra i primi stabilimenti balneari a “rifiutare” la plastica sostituendola con altri materiali eco-compatibili. “L’iniziativa del comune di Pietrasanta ed il protocollo che andranno a stilare nei prossimi giorni – spiega ancora – va nella direzione giusta. Ogni esercizio dovrebbe fare questa scelta spontaneamente ma anche il bagnante deve fare la sua parte portando rispetto per la spiaggia e per l’ambiente. L’impegno deve essere reciproco: solo così si ottengono risultati”. Il Club Velico è un cantiere in queste settimane: è stata rifatta la recinzione esterna. “Era indecente. Ora è anche un bel vedere. – taglia corto  Duranti”. Nelle scorse settimane è arrivato anche il Sindaco, Alberto Stefano Giovannetti a visitare la struttura. “Le nostre porte sono aperte. – spiega ancora – La partnership con il Comune, associazioni ed enti sarà un elemento indispensabile per lo sviluppo e la crescita del Club Velico. Vogliamo cambiare il vento…”.

Share