AGRICOLTURA: COME GESTIRE L’ACQUA, UN CORSO GRATUITO A LIDO DI CAMAIORECorso  Acqua LU

Come gestire l’acqua? Arriva in Versilia il primo corso gratuito rivolto agli agricoltori su come gestire la più importante risorsa idrica.

Versilia_ Il corso promosso ed organizzato dal Centro Assistenza offre una grande opportunità alle imprese, che aiuterà a ridurre gli sprechi e a mettere a punto le migliori strategie di irrigazione, con risparmio di costi energetici e benefici ambientali importanti. Organizzato da Caict di Coldiretti Toscana, e finanziato con fondi del Psr della Toscana, il corso di formazione, gratuito, si terrà nella sede di Coldiretti Pistoia dal 19 settembre, 4 incontri per un totale di 20 ore di corso per imprenditori agricoli ed altri collaboratori aziendali.

Il corso è un ulteriore tassello dell’ecosostenibilità, un insieme di buone pratiche che sempre più fanno parte del Dna delle aziende agricole –commenta Coldiretti Pistoia-. Gli imprenditori agricoli sono coinvolti attivamente per attuare tecniche del recupero delle risorse direttamente e l’acqua è la risorsa primaria da valorizzare e da non sprecare”.

Tra gli argomenti trattati. Caratteristiche dei cambiamenti climatici. Impatti sull’agricoltura e sulla disponibilità di acqua per l’irrigazione. L’innovazione tecnologica nella sostenibilità ambientale dell’irrigazione. Tecniche di irrigazione, criteri e strumenti di supporto alla progettazione degli impianti e alla pianificazione delle strategie irrigue finalizzate al risparmio idrico ed energetico. Le Misure del PSR 2014-2020 della Toscana a supporto della gestione e tutela della risorse idriche. Valutazione delle disponibilità e del fabbisogni idrici, bilancio idrico. L’importanza del bilancio idrico a differenti scale spaziali e temporali. Monitoraggio e gestione della risorsa idrica: Sistemi Operativi Integrati. Tecniche produttive e interventi per la tutela delle acque dall’inquinamento. Conservazione dell’acqua. Stoccaggio e deflussi superficiali e interventi agronomici per la conservazione dell’acqua nel suolo.
ono corso  completamente gratuiti, finanziati dal PSR 214/2020 a sul Bando sottomisura 1.1. “ Sostegno alla formazione professionale ed acquisizione di competenze”. Annualità 2016 . Prog. “COLTIFORM

A questi corsi possono partecipare solo imprenditori agricoli, coadiuvanti familiari o dipendenti, per quanto riguarda quello dei giovani  solo under 40.

L’acqua è una risorsa da tutelare soprattutto in agricoltura

Sulle tavole degli italiani volano i consumi di frutta a guscio, dalle noci alle mandorle fino alle nocciole passando per le castagne con un aumento del 10% degli acquisti nell’ultimo anno. Il settore del frutto a guscio può rappresentante, soprattutto per le piccole aziende agricole locali, un ulteriore opportunità di crescita e diversificazione, anche alla luce delle misure del Piano di Sviluppo Rurale, e redditività recuperando alcune delle varietà che in Toscana hanno da sempre caratterizzato la presenza e l’attività dell’agricoltura. La frutta in guscio considerata in passato nemica della linea per l’apporto calorico è stata infatti rivalutata come preziosa alleata della salute ed i consumi sono dunque esplosi. La crescita dei consumi sta portando anche a un aumento dei terreni dedicati a queste coltivazioni con un +30% di noccioleti e mandorleti previsto nei prossimi 10 anni anche se rimane forte il flusso delle importazioni.

Un corso di formazione di Coldiretti, organizzato dal suo Centro di Formazione regionale, in programma a Castelnuovo Garfagnana (Lu), fornisce agli imprenditori e lavoratori agricoli gli strumenti per specializzarsi nella coltivazione e produzione del nocciolo, noce, castagna a mandorlo. Due i moduli: uno di 15 ore dedicato al nocciolo in agenda giovedì 19 settembre presso la sede di Coldiretti in via Valmaira, il 18 e successivamente il 25 settembre, 2 e 9 ottobre, ed uno di 5 ore dedicato mandorlo, castagno e noce in programma il 9 ottobre. Il corso rientra all’interno del progetto Coltiform – Piano Sviluppo Rurale sottomisura 1.1 formazione macroarea 1.1.A creazione e diffusione d’impresa. Per partecipare è necessario iscriversi scrivendo a matteo.fazzi@coldiretti.it Relatori degli incontri sono docenti universitari ed agronomi.

Per informazioni www.toscana.coldiretti.it oppure pagina ufficiale Facebook

Share