Agosto,è tempo di preparare la salsa di pomodori…

 

Come si faceva la salsa al modo antico, quando non c’erano barattoli e bottiglie di vetro?
I pomodori si tagliavano a pezzi , si salavano e si mettevano a cuocere in un grande mastello ( spesso quello di zinco del bucato), facendoli bollire piano, poi si toglievano dal fuoco e si lasciavano macerare per tutta la notte.

 

 

 

 

 

Il giorno dopo si scolava l’acqua ,si passavano i pomodori al setaccio e la polpa si stendeva su dei teli posti su delle assi, al sole, ad asciugare per bene.
Oppure si metteva in sacchetti di tela e questi su un’asse inclinata con sopra dei mattoni per farne uscire tutta l’acqua.
La salsa doveva diventare soda e asciutta, compatta, e si conservava poi in piccoli recipienti di terracotta smaltata, o anche in cartocci fatti con carta oleata o addirittura foglie di granturco ben pulite, e appesi alle travi, al fresco, nella dispensa.

la campagna appena ieri

Share