“Aggressione da parte di una banda di nordafricani ai danni di un quindicenne” questa è la notizia riportata da alcuni organi di stampa.

 

Ebbene alla verifica dei fatti si tratterebbe di una notizia priva di fondamento, un episodio avvenuto venti giorni fa, gli aggressori sarebbero lucchesi coetanei della vittima. Invito quindi gli esponenti dell’opposizione a non brandire strumentalmente notizie scarsamente verificate per avvalorare teoremi di comodo.

 

La stampa si regoli secondo il proprio livello di professionalità. Il sindaco condanna qualsiasi episodio di violenza, ma vista la giovane età dei componenti del branco che ha aggredito il quindicenne viene prima di tutto da chiedersi: dove sono le famiglie di questi ragazzi? Conoscono i propri figli? quale educazione gli stanno dando? Se le famiglie non coordinano il proprio dovere educativocon la scuola e le altre istituzioni, non basteranno le Forze dell’Ordine o il sindaco a mettere rimedio a elementi fuori controllo di una società che si sta degradando giorno dopo giorno.

IL  SINDACO DI LUCCA

Share