Aggiornamento Coronavirus: chiediamo alla ASL i test rapidi per le RSA comunali

I casi positivi aumentano di giorno in giorno in tutta Italia e anche sul nostro territorio, dove solo oggi registriamo 39 nuove persone positive al Covid-19. Un numero legato, nella quasi totalità, alla situazione che si è verificata nella Rsa di Maggiano, dove, purtroppo, il virus sta coinvolgendo ospiti e operatori: nessuno di loro è in gravi condizioni e a tutti loro mando un grande in bocca al lupo e l’abbraccio dell’intera comunità.
Vi aggiorno anche per quanto riguarda le RSA a gestione comunale: quest’ultime sono costantemente monitorate e per il momento non si registrano criticità. Tuttavia, proprio oggi, come misura preventiva, abbiamo chiesto con urgenza all’Asl Toscana Nord-Ovest – insieme all’assessora

Valeria Giglioli

e alla consigliera con delega alla sanità

Cristina Petretti

che vengano somministrati test rapidi con funzione di screening a tutti gli operatori e agli ospiti delle residenze sanitarie assistenziali comunali Pia Casa e Monte San Quirico.

L’attenzione nei confronti degli anziani e delle Rsa comunali è stata costante in questi mesi. Da ieri sono state totalmente chiuse le visite dei familiari, preventivamente anche rispetto alle decisioni della Regione Toscana.
Per noi è strategico tutelare la fascia più debole della popolazione: per questo motivo, dopo aver chiesto test rapidi per i bambini, pensiamo sia necessario operare nella stessa direzione anche con gli ospiti delle RSA e con gli operatori.
In questo momento serve rapidità, responsabilità ed efficacia. Rapidità di tracciamento, efficacia negli strumenti che scegliamo di mettere in campo e responsabilità di ognuno di noi, perché il virus cammina sulle nostre gambe e dai nostri comportamenti passa la capacità di contenere o meno la diffusione del contagio.

Share