“Aderiamo alla campagna nazionale ‘No mozziconi a terra’ lanciata da Striscia La Notizia”. 
L’esortazione, rivolta al sindaco di Viareggio, è del presidente dell’associazione Meglio di Ieri, Daniel Griva. Che punta il dito sulla necessità di predisporre ordinanze, in vista dell’avvio della stagione turistica, per frenare il proliferare di rifiuti abbandonati: mascherine e guanti compresi.

“In questo momento _ evidenzia il presidente Griva _ è fondamentale pensare alla tutela ambientale e del decoro urbano. A Viareggio è necessario promuovere una campagna di informazione o, addirittura, emanare un’ordinanza in materia di igiene e sanità pubblica, per evitare l’abbandono indiscriminato sul territorio di guanti e mascherine che devono, invece, essere conferiti nella raccolta indifferenziata. Chiedo poi al sindaco di risolvere una volta per tutte la querelle sulla manutenzione del verde urbano, dato che gli spazzini puliscono solo le zone asfaltate mentre gli operatori di Sea addetti al verde con il tagliaerba triturano un singolo pezzo di rifiuto in centinaia di piccoli frammenti. Altro spettacolo oltremodo indecoroso è la presenza di innumerevoli mozziconi di sigaretta ovunque, fenomeno che potrebbe essere contenuto con l’installazione in più punti del territorio di appositi contenitori “raccogli sigarette”. Perché poi _ incalza Daniel Griva _ non aderire alla campagna nazionale ‘No mozziconi a terra’ lanciata da Striscia la Notizia contro il diffuso malcostume di gettare per strada uno dei rifiuti più inquinanti al mondo? La normativa prevede una multa dai 60 ai 300 euro  ma quasi nessun Comune la fa rispettare. Proprio per questo tutti gli inviati del Tg satirico di Antonio Ricci chiederanno ai sindaci d’Italia di firmare un accordo che li impegni ufficialmente ad un maggior controllo”.

Share