ACQUACOTTA CON ERBI DI CAMPO

 

è una ricetta della Maremma che vale la pena cucinare e usa verdure che crescono in quel momento, quindi si può variare la verdura in foglie a proprio piacimento.
ingredienti:
olio extravergine di oliva, 1 spicchio d’aglio, 2 costole di sedano 2 cipolle rosse, 4 cucchiai di passata di pomodoro 300 g di erbe di campo miste (radicchio, tarassaco…), 1 peperoncino piccante, Sale, fette di pane toscano, 4 uova, formaggio parmigiano o pecorino stagionato,

Comincia con lo sbucciare le cipolle, poi lava il sedano, togli i fili più duri e fallo a cubetti piccolini insieme alla cipolla.

In una casseruola o in una pentola di ghisa capiente fai colorire uno spicchio d’aglio, sbucciato e leggermente schiacciato, con 4 cucchiai d’olio, quindi aggiungi le verdure già fatte a cubetti, il peperoncino, il pomodoro e il sale.

Lascia insaporire per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno, poi aggiungi 2 litri circa di acqua calda. Dopo mezz’ora aggiungi 300 g di erbe di campo sminuzzate e poi puoi dimenticarti della pentola coperta su fuoco bassissimo per circa 2 ore e mezzo (in caso evaporasse troppo l’acqua aggiungila via via, ma badando che risulti sempre piuttosto densa).
Verso la fine della cottura della minestra, abbrustolisci le fette di pane, strusciale con un po’ di aglio per un gusto più deciso e distribuiscile a pezzi in 4 piatti fondi.
Sguscia le uova nella pentola nella quale sta cuocendo la zuppa, facendo attenzione a non rompere il tuorlo: non appena gli albumi avranno iniziato a rassodare, aiutandoti con un mestolo forato togli le uova e tienile in un piatto al caldo.

Distribuisci la zuppa nei piatti fondi sopra le fette di pane, metti un uovo al centro di ogni piatto e condisci con un filo d’olio d’oliva extravergine. Completa con una generosa spolverata di pecorino o parmigiano stagionato e servi caldissima.
foto e ricetta di Maremma a tavola
EZIO LUCCHESI

Share